Convenzione fra Corefi e Banca di Anghiari e Stia credito cooperativo

CITTA’ DI CASTELLO – Ieri mattina nella sala della giunta comunale c’è stata la presentazione di un’importante iniziativa che vede come protagonisti la Banca di Anghiari e Stia Credito Cooperativo e la Corefi, cooperativa di garanzia che svolge la sua attività nel territorio dell’Umbria. L’accordo tra le due parti prevede l’allargamento di una convenzione già esistente per portare l’erogazione del credito destinato alle imprese del comprensorio tiberino fino ad una cifra massima di 30 mila euro. La Banca di Anghiari e Stia nel recente passato ha già sottoscritto accordi di questo tipo con altre associazioni ad ulteriore conferma di un’attenzione costante sul territorio e verso il mondo del lavoro.

«La Banca di Anghiari e Stia ha accolto con favore l’invito di Corefi – ha detto Fabio Pecorari – per dotarsi di un nuovo strumento di finanziamento delle piccole e micro imprese in grado di sostenere le aziende più svantaggiate nell’accesso al credito. I nuovi prestiti con la rinnovata convenzione potranno essere erogati grazie allo stanziamento di fondi di garanzia operativa dalla Cciaa di Perugia e saranno utilizzati nel territorio dell’Altotevere nel quale la banca ha quattro filiali operative. L’importo delle somme a disposizione per l’iniziativa genererà un volano di 3 milioni di euro di prestiti che andranno a sostenere le imprese del territorio in grado di effettuare piccoli investimenti o finanziamento per liquidità. La gestione rapida e nella delle richieste caratterizzeranno questa iniziativa”.
Per Giuliano Smacchia «Nell’intento di favorire l’accesso al credito di piccole e micro imprese operanti nel comprensorio dell’Alta Valle del Tevere, Corefi – Cooperativa Regionale Fidi – e Banca di Credito Cooperativo di Anghiari e Stia, interpretando l’orientamento e l’obiettivo della Camera di commercio di Perugia che ha attribuito specifici fondi destinati al sostegno della ripresa per le Pmi della provincia, hanno sottoscritto un accordo convenzionale per l’utilizzazione di una quota del suddetto fondo di garanzia in grado di attivare linee di finanziamento secondo tipologia “micro-credito” con percorso canalizzato e agevolato. L’iniziativa si propone di favorire l’accesso al credito di quelle aziende di minore dimensione che normalmente incontrano difficoltà di approccio al finanziamento ordinario, contribuendo concretamente a sostenerne l’efficacia gestionale riconoscendone dignità e importanza nel tessuto socio-economico del nostro territorio».
Alla conferenza stampa è intervenuto anche il sindaco tifernate, Luciano Bacchetta che ha commentato così l’esito dell’incontro. «La ripresa e la auspicabile definitiva uscita dalla crisi economica che da anni interessa anche i nostri territori passa inevitabilmente per un’azione positiva di accesso al credito e ai finanziamenti necessari in particolare alle piccole e micro imprese operanti nel comprensorio dell’Alta Valle del Tevere. Sinergie e progetti fra istituti di credito locali ed in questo caso consorzi di settore, come quelle che sono state presentate oggi in conferenza stampa, sono senza dubbio importanti per cercare di rilanciare interi settori trainanti l’economia della nostra realtà comprensoriale che può vantare con orgoglio la presenza di numerosi imprenditori, artigiani, commercianti, che ogni giorno, pur fra mille difficoltà, ce la mettono tutta per proseguire nella loro attività che genera occupazione e risultati positivi in termine di indotto economico».