Banca di Anghiari e Stia: i conti della semestrale 2016

ANGHIARI – La Banca di Anghiari e Stia ha chiuso la semestrale del 2016 con un risultato netto positivo per 374mila euro. Il primo semestre dell’anno è stato caratterizzato da dinamiche patrimoniali che rispecchiano la situazione di incertezza del contesto economico generale. Gli impieghi all’economia presentano una modesta crescita (+0,27%), mentre la raccolta evidenzia una flessione, seppur contenuta, condizionata anche dall’incertezza generata dalla “Brexit”.
La preferenza della clientela continua ad essere quella di mantenere depositi a breve termine sfruttando anche i, seppur minimi, tassi di remunerazione nelle somme detenute a “vista” piuttosto che vincolare i risparmi per periodi più lunghi, nell’incertezza su quanto potrà accadere in futuro.
Restano determinanti i livelli dei crediti di difficile esigibilità (i cosiddetti Non Performing Loans) che nel periodo citato hanno rallentato il loro incremento. La difficile situazione dell’economia locale e nazionale, caratterizzata da bassi livelli di crescita e da contrastanti segnali in termini di produzione, investimenti delle imprese e consumi privati, ha condizionato pesantemente la struttura dei conti della Banca.
Anche per la Banca di Anghiari e Stia i crediti anomali hanno terminato la fase di crescita; il primo semestre del 2016 ha evidenziato valori di decadimento del credito dimezzati rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il livello delle “coperture” dei crediti anomali, effettuate con gli appositi fondi di svalutazione, ha raggiunto livelli – 46,96% del totale delle deteriorate e 57,79% per i soli crediti in sofferenza – ben al di sopra della media nazionale, sia considerando le Banche della categoria che quelle del sistema bancario complessivo.
Le azioni intraprese in questo ambito stanno generando i frutti sperati e le previsioni per la chiusura dell’esercizio danno valori ancora in miglioramento.
Dal lato economico si segnala un margine di interesse in crescita che mostra la tenuta della attività caratteristica della BCC (quella dell’intermediazione del denaro), mentre il contributo della componente “finanza” si è ridotto a circa un terzo rispetto quello dell’omologo semestre dell’anno precedente, tanto che il rapporto Margine di Interesse / Margine di Intermediazione è passato dal 44,82% del primo semestre 2015 al 69,85% del primo semestre 2016.
Nonostante ciò, ed in virtù dei minori accantonamenti effettuati per i crediti anomali, il risultato ante imposte risulta positivo per 463mila euro (in calo di circa il 20% rispetto allo stesso semestre del 2015).
La dinamica dei costi amministrativi e del personale non evidenzia sensibili segnali di riduzione che si prevedono maggiormente marcati nel secondo semestre dell’anno.
“I segnali che provengono dalla nostra Banca – afferma il presidente Paolo Sestini – sono di piena soddisfazione, le dinamiche dei conti patrimoniali e del reddito fanno sperare per un anno 2016 caratterizzato da risultati positivi. Dobbiamo migliorare nella azione patrimoniale spronando i nostri Soci a credere ancora nelle potenzialità della Cooperazione di Credito ed avvicinando tutti i settori delle comunità locali per far comprendere l’importanza di questa forma di attività bancaria che rappresenta una vera diversità rispetto al panorama dell’omologato sistema nazionale”.
Il direttore generale Fabio Pecorari intervenendo sulla situazione aziendale dichiara che “il primo semestre 2016 evidenzia segnali positivi per la Banca di Anghiari e Stia che rimane una istituzione del territorio solida ed affidabile. Il cet1 al giugno risulta al 14,21% ed il risultato economico evidenziato nella semestrale sembra indirizzare l’esercizio 2016 verso una chiusura positiva. Nel secondo semestre dovremo impegnare tutte le nostre risorse per una gestione ancora più attenta ed efficace delle partite anomale e per consentire il necessario incremento delle masse gestite. Ringrazio fin da ora tutti i dipendenti della Banca per l’impegno e la dedizione al lavoro dimostrata. Colgo l’occasione per informare che nel sito internet della Banca (www.bancadianghiariestia.it) sono presenti in dettaglio tutti i dati della semestrale 2016 alla sezione Investor Relations →Bilanci”.