Arriva “Gala” in città: cresce l’attesa e la curiosità per il nuovo centro commerciale “Porte dell’Umbria”

CITTA’ DI CASTELLO – Oltre mille dipendenti in 43 strutture, un fatturato che sfiora i 230 milioni di euro. «L’Abbondanza» è un punto di riferimento nel mondo della grande distribuzione: e da oggi lo è diventato anche per il centro commerciale «Porta dell’Umbria», in apertura per giovedì 14 marzo alle 10.

Era il 1975 quando nasce «L’ Abbondanza srl», una piccola realtà tifernate, per poi nel 1983 apre il primo «Cash&Carry». L’ anno successivo, nel 1984, c’è l’adesione al Gruppo «Selex», il terzo distributore nazionale, con una quota di mercato dell’11,3% (Fonte: IRI, giugno 2015). Una realtà composta da 15 Imprese indipendenti italiane del dettaglio e dell’ingrosso moderni, riunite in una Centrale nazionale.

Nel 1985 c’è il taglio del nastro per il primo supermercato ad insegna «Famila» e a qualche anno di distanza, a Sansepolcro c’è l’inaugurazione del primo supermercato ad insegna «A&O».
Nel 2019, sotto l’insegna «L’Abbondanza» ci sono: 44 punti vendita di cui 16 supermercati integrati ad insegna Famila, 26 supermercati ad insegna A&O e un CashandCarry e un nuovo brand: Gala. Le strutture sono presenti in tre regioni, Umbria, Marche e Toscana.
Senza contare la struttura «IL Fungo» recentemente sistemata, insieme alla ex Sogema, attualmente il deposito, e appunto il nuovo centro commerciale.
«Diamo la possibilità ai giovani – ha detto Lorenzo Camilletti, uno dei vertici della società – di realizzare i propri sogni e di poter scegliere».
Alla presentazione della «Porta dell’Umbria» hanno partecipato anche i vertici dell’amministrazione, oltre che quelli delle forze armate e delle diverse realtà cittadine, insieme a tutti coloro che hanno operato per la realizzazione dell’opera.

Le immagini