Venanzio Gabriotti

Venanzio Gabriotti, quest’anno si celebra il 75° anniversario della fucilazione

CITTA’ DI CASTELLO – Ricorrono, quest’anno, 75 anni dalla fucilazione di Venanzio Gabriotti.

Per celebrare il 75mo anniversario della fucilazione di Gabriotti, giovedì 9 maggio, l’amministrazione comunale di Città di Castello, l’Istituto di Storia Politica e Sociale “Venanzio Gabriotti” e l’Anpi di Città di Castello invitano la cittadinanza alla commemorazione.

L’appuntamento è alle 8.30 di giovedì 9 maggio, al Cimitero Monumentale. Dopo la Santa Messa il corte muoverà verso il cippo dedicato a Gabriotti sul greto della Scatorbia per la deposizione della corona.

Alle 10.30 le celebrazioni proseguiranno nella Sala del Consiglio Comunale con le premiazioni del concorso indetto perle scuole dall’Istituto di Storia Politica e Sociale “Venanzio Gabriotti”.

I canti che animeranno le celebrazioni saranno eseguiti dai cori dei bambini del Primo e Secondo Circolo Didattico di Città di Castello.

Sabato 11 maggio, invece, l’appuntamento è alle 10.30 presso la nuova Biblioteca Carducci, in via XI Settembre, con la presentazione del Quaderno n.16 dell’Istituto “Venanzio Gabriotti” dal titolo “Dal taccuino della mia memoria. Appunti di vita vissuta. Di Aspromonte Bucchi” a cura di Alvaro Tacchini e Paola Puletti. Interverrà il prof. Gian Biagio Furiozzi dell’Università degli Studi di Perugia. Il quaderno raccoglie le memorie del tipografo ed esponente socialista tifernate Aspromonte Bucchi, uno dei massimi dirigenti del movimento dei lavoratori altotiberino, esule negli anni del fascismo.