Uno spazio suggestivo e simbolico come Tela Umbra ospita la mostra antologica di Pietro Pecorari

CITTA’ DI CASTELLO – Dai paesaggi, che rievocano un mondo rurale idealizzato, alle surreali metamorfosi e allegorie, fino alle immagini cupe e stilizzate che affrontano le tematiche attuali, le opere qui esposte scandiscono un percorso di oltre mezzo secolo di attività dell’autore attraverso tecniche diverse (olii, chine e acquerelli). In rassegna i suoi “classici” di genere figurativo che celebrano la natura ed evocano con malcelata nostalgia le ritualità di un mondo contadino ormai lontano nel tempo. Presente il filone “sociale”, che, attraverso stilizzazioni di figure in evoluzione, trasfigurazioni tra ambiente vegetale, mondo animale e antropomorfismo, denuncia i drammi dei nostri giorni.