fbpx
Carlo Verdone: lo Sposalizio della Vergine per i 40anni di Borotalco

Una copia dello Sposalizio della Vergine realizzata dalla Bottega Tifernate a Carlo Verdone per i 40 anni di “Borotalco”

ROMA – Arte e cinema per celebrare ricorrenze simbolo della storia. Una copia dello Sposalizio della Vergine, icona del genio di Raffaello e del suo soggiorno giovanile a Città di Castello, realizzata dallo staff della Bottega Tifernate del maestro Stefano Lazzari è stata donata a Carlo Verdone, poliedrico e popolare attore italiano proprio in coincidenza dei 40 anni di “vita” di uno dei suoi più celebri film che lo hanno consacrato sul grande schermo. Il 22 gennaio del 1982 infatti usciva in sala, “Borotalco”, con Eleonora Giorgi, Carlo Verdone ed una schiera di formidabili caratteristi, battute indimenticabili e le canzoni “cult” di Dalla e degli Stadio.

A margine di una iniziativa a Roma, il maestro Stefano Lazzari, assieme alla sorella Francesca ha infatti consegnato a Verdone un piccolo affresco dello Sposalizio della Vergine utilizzato come modello per la riproduzione 1:1 dell’opera che la Bottega Tifernate sta ultimando e che sarà donata alla Pinacoteca comunale di Città di Castello a conclusione delle celebrazioni del 500enario della morte di Raffaello e della mostra che si è conclusa lo scorso 9 gennaio con numeri record di presenze e critica. È stato davvero emozionante poter condividere con un maestro del cinema e dell’arte come Carlo Verdone un progetto simbolo della nostra attività nel momento in cui si celebra non solo in Italia la straordinaria ricorrenza dei 40 anni di vita di una pellicola storica come “Borotalco” che ha accompagnato al cinema intere generazioni”, hanno precisato Francesca e Stefano Lazzari.

Verdone ha apprezzato molto il pensiero originale del maestro Lazzari ed è stato felice di conoscere la realtà dell’azienda e di Città di Castello che conosce bene per essere stato protagonista in alcune iniziative e manifestazioni come il Premio Letterario Città di Castello organizzata dall’Associazione Culturale Tracciati Virtuali.  Da oltre 30 anni la Bottega Tifernate è impegnata nella riproduzione di opere d’arte, certificate dal Ministero dei Beni Culturali; ha brevettato una particolare tecnica, la «pictografia» che consente di realizzare copie di antichi capolavori (affreschi, dipinti su legno e su tela) identiche all’originale, grazie anche al ricorso di pittura e finitura analoghe a quelle antiche. “Ricreare il pathos che si prova di fronte ad un’opera originale”, questa è la mission che ha guidato e guida fino ad ora la famiglia Lazzari, il padre Romolo e i figli Stefano e Francesca.