Successo per la rassegna di cori giovanili “Città di Umbertide”

UMBERTIDE – Successo per la quarta rassegna di cori giovanili “Città di Umbertide” che si è svolta lo scorso sabato 9 maggio nella chiesa di Cristo Risorto. Organizzata dal Piccolo Coro Ebe Igi, la rassegna è un momento di scambio ed ascolto reciproco, un’occasione per mostrare come ciascuno degli intervenuti coltivi la passione per il canto e la musica accostandosi a repertori articolati e differenziati.
Il concerto è stato introdotto dalla ormai esperta Cinzia Santarelli. Il Piccolo Coro Ebe Igi, composto da bambini tra i 7 e i 12 anni che si riunisce una volta alla settimana nei locali del nuovo spazio per la musica del Centro San Francesco, ha presentato un applaudito programma, eseguendo brani tratti dal film d’animazione “Frozen” e dalla commedia musicale “Forza venite gente”; inoltre nel brano “Ninna nanna” di J. Brahms è stato possibile vedere all’opera due giovani flautiste, Anna Cacchiata ed Elena Sonaglia, insieme al maestro Fiorucci alla fisarmonica e sotto la direzione di Ilaria Santarelli. A seguire si sono esibiti i “Piccoli Cantores del Convitto Nazionale Principe di Napoli” di Assisi, guidati dal maestro Francesca Maria Saracchini. Il coro ha assunto questo nome quattro anni fa ed è molto attivo e presente nella vita musicale della città di Assisi, in particolare nel periodo natalizio.
Il repertorio presentato, anche questo molto applaudito dal pubblico presente, era basato sul materiale educativo elaborato dal maestro Maurizio Spaccazocchi e dal maestro Lanfranco Perini; particolarmente apprezzati sono risultati i brani “Joe lo scoiattolo”, “Il singhiozzo” e “Mi burrito sabanero”.
Ultimo ospite il coro dei “Piccoli Cantori del Millennio” di Sansepolcro, legati al Piccolo Coro Ebe Igi da uno spirito di amicizia e collaborazione nel tempo.
Nati nel 2012, nell’anno del millenario della fondazione della città di Sansepolcro, sotto l’appassionata e valente guida del maestro Mirko Alessio Umani, i “Piccoli Cantori” hanno eseguito otto brani, tra i quali il più graditi sono risultati un medley tra un canto tradizionale irlandese e un canto della tradizione sarda, Amazing Grace e Ai Ninnora, una melodia tradizionale Yddish intitolata Tshiribim e due brani tratti dal film Les Choristes di Christophe Barratier per le musiche di Bruno Coulais.
Al termine i giovanissimi coristi si sono uniti tutti in un piccolo grande coro eseguendo insieme l’Inno nazionale “Fratelli d’Italia”.
Un bel pomeriggio in musica ed amicizia, valori che è importante trasmettere ai giovani insieme al senso di costruire insieme qualcosa, e in questo il Piccolo Coro Ebe Igi sembra stia conseguendo degli obiettivi importanti.