#segno#sogno#simbolo: torna la Biennale Melisciano

SAN GIUSTINO – L’Associazione Culturale MeliscianoArte organizza, nell’ambito di Percorsi d’Arte 2019 la II° edizione della Biennale Melisciano, una mostra d’arte contemporanea (pittura, scultura, fotografia, video e installazioni), che si terrà dal 25 maggio al 23 giugno presso Villa Magherini Graziani in località Celalba.

Nell’edizione del 2019 si affiancheranno due manifestazioni artistiche; il salone centrale sarà destinato alle opere degli artisti Frammentalisti, le altre sale,saranno destinate alla Biennale per ospitare 9 artisti.
La Biennale vuole essere la giusta evoluzione di un lungo percorso espositivo che ha portato a San Giustino innumerevoli artisti di fama Nazionale ed Internazionale. MeliscianoArte vuole con questo evento dare uno spazio di qualità a tutti quegli artisti che intendono realizzare le loro mostre personali; gli artisti individuati potranno scegliere uno dei 9 spazi in base all’ordine di adesione; spazi che gestiranno a loro piacimento con il supporto dei membri dell’Associazione. Il tema di quest’anno è: SEGNO#SOGNO#SIMBOLO

Nel linguaggio comune, spesso i termini segno e simbolo, sono usati come sinonimi, ma essi hanno significati molto diversi.
Il segno è la relazione tra significante e significato, ovvero il rapporto tra l’espressione ed il suo contenuto, la scolastica lo definisce “qualcosa che sta per qualcos’altro”, usiamo il segno per trasmettere un’informazione, e quindi i segni sono definiti da convenzioni che li rendono adeguati a comunicare.
Nel greco, il termine “simbolo” sta per “mettere assieme”, esso evoca l’esistenza di una realtà altra che va ricomposta.