fbpx

Raffaello: un omaggio musicale per il Cinquecentenario dell’artista

CITTÀ DI CASTELLO- Il Rotary Club di Città di Castello, in collaborazione Rotary Club di Urbino e con il patrocinio del Comune e della Diocesi (Ufficio Cultura e Comunicazioni Sociali) di Città di Castello, in occasione del cinquecentenario dalla morte di Raffaello Sanzio promuoverà la realizzazione di un appuntamento musicale-culturale per omaggiare il grande Artista.

L’iniziativa inizialmente pensata per il 6 Aprile, giorno della nascita ed anche della morte del Pittore e non svolta causa emergenza Covid, avrà luogo Domenica 16 Maggio alle ore 17.30 presso la Chiesa Monumentale di San Francesco in Città di Castello.

Un appuntamento altamente significativo che prende spunto dalla forte relazione esistente tra Fede, Arte Visiva e Musica. Proprio per questo legame il concerto “Omaggio a Raffaello” si aprirà con l’esecuzione di due brani sacri di Franz Liszt, un Padre nostro (Vater unser) e un Ave Maria, seguiti dalla suite per pianoforte solo lo “Sposalizio” tratta dall’opera Deuxième année de Pèlerinage, che il compositore ungherese scrisse proprio ispirandosi al capolavoro di Raffaello Sanzio “lo Sposalizio della Vergine”. Il tutto rafforzato dalla suggestiva cornice della Monumentale Chiesa di San Francesco per la quale il ”Divin Raffaello” realizzò il celebre dipinto ivi rimasto sino al 1798 ed oggi conservato presso la Pinacoteca di Brera in Milano. L’omaggio musicale si concluderà con un brano di Ludwing Van Beethoven, del quale da poco si sono celebrati i festeggiamenti per il 250° dalla nascita, con la rarissima e quasi “sconosciuta” esecuzione del Kyrie, arrangiato dal suo contemporaneo Gottlob Benedicte Bierey sopra la celeberrima sonata per pianoforte n. 14 in Do# minore, più comunemente nota sotto il nome di “ Sonata al chiaro di luna”.

L’evento sarà impreziosito da un intervento della Professoressa Laura Teza, Docente di Storia dell’Arte Moderna dell’Università degli Studi di Perugia e curatrice scientifica della mostra “Raffello giovane a Città di Castello”, che vedrà la nostra città al centro dell’interesse artistico nazionale nel prossimo settembre.
Si tratta del primo evento in presenza che vedrà come esecutori la Schola Cantorum “Anton Maria Abbatini” diretta dal M° Alessandro Bianconi ed il pianista Simone Nocchi.

Nei giorni precedenti il Concerto, verrà realizzato un video con l’esecuzione del programma musicale, sopra citato che avrà come protagonista principale, oltre agli esecutori, la copia del celebre dipinto e tale lavoro verrà poi pubblicato e divulgato tramite i canali social.