fbpx

“Qui dovevo stare” la presentazione del nuovo romanzo di Giovanni Dozzini in Piattaforma ad Umbertide

UMBERTIDE – Venerdì 23 luglio alle ore 18.00, presso la Piattaforma di Umbertide, si terrà la presentazione del romanzo “Qui dovevo stare” di Giovanni Dozzini. Giovanni Dozzini è uno scrittore di talento giunto ormai al suo quinto romanzo. Il libro precedente “E Baboucar guidava la fila” lo ha portato a vincere l’European Union Prize for Literature 2019. Quest’anno Dozzini è tornato in libreria con una nuova storia che parla, senza un filo di retorica e peli sulla lingua, di quello che è, oggi, la provincia italiana il suo contorno sociale.

“Qui dovevo stare” è un monologo interiore, un flusso di coscienza lungo sedici giornate ambientato nella testa del protagonista, Luca Bregolisse detto Brego, imbianchino quarantenne che vive nella periferia perugina. Il lungo monologo del Brego è il pretesto che usa Dozzini per una lucida e amara analisi della situazione politica odierna, prigioniera di luoghi comuni (si stava meglio senza immigrati) e della interminabile crisi della cosiddetta sinistra istituzionale. “Con Qui dovevo stare” lo scrittore, secondo la maggior parte della critica, raggiunge la sua maturazione attraverso uno stile personale e un ribaltamento di prospettiva. È lo stesso Dozzini a centrare il punto vero della sua ultima fatica letteraria, quando ci ricorda che “non ci si vergogna più a esprimere in maniera esplicita le proprie idee razziste, e prima ancora non ci si vergogna più di possederle, certe idee”.

A Umbertide dialogheranno con l’autore Andrea Cernicchi, che le ambientazioni del romanzo le conosce bene anche dal punto di vista politico-sociale essendo stato per molti anni Assessore alla Cultura e al Sociale del Comune di Perugia e Achille Jr. Roselletti, vicepresidente dell’Associazione FROG.