Presentato progetto Smac

Presentato Smac, dai parchi Monti Acuto e Corona nuove prospettive per lo sviluppo

UMBERTIDE – Si è svolto ieri pomeriggio presso il Centro Mola Casanova il Forum partecipativo per la programmazione di eventi turistici e culturali per l’anno 2015. Erano presenti per l’Amministrazione comunale gli assessori al Turismo Paolo Leonardi e alla Cultura Raffaela Violini che hanno avuto modo di raccogliere i suggerimenti e le indicazioni provenienti dagli operatori turistici, economici e culturali che hanno preso parte all’incontro.

Lo scopo, come hanno affermato gli amministratori, è quello di creare una rete che sappia mettere in collegamento tra di loro gli operatori turistici locali al fine di potenziare l’attrattività del territorio umbertidese, che presenta peculiarità di rilievo dal punto di vista culturale, artistico, archeologico, naturalistico e religioso, e fare in modo che Umbertide non sia più solo il punto di partenza da cui muoversi per visitare l’Umbria ma un centro turistico che vale la pena di vivere e di conoscere.
L’iniziativa è stata anche l’occasione per presentare il progetto Smac (Sito Monti Acuto e Corona), in fase di ultimazione, che prevede la realizzazione di un vero e proprio parco nell’area Sic dei Monti Acuto e Corona, che possa costituire un volano per lo sviluppo turistico ed economico del territorio. L’area Sic è attualmente interessata da un importante intervento di valorizzazione che verrà terminato nel mese di giugno e che prevede la realizzazione di 36 km di sentieristica (tra cui anche percorsi per attività didattiche) corredata da apposita segnaletica, un’area pic-nic con tavolini e barbecue e un centro visite presso Mola Casanova dove sarà possibile visitare anche il bosco didattico e noleggiare una delle 15 bici elettriche che saranno messe a disposizione dei turisti. Lo scopo è quello di valorizzare l’area a fini turistici ma anche di creare una rete smart tra gli operatori locali e, in quest’ottica, il forum di ieri è stato un primo momento di incontro per condividere e programmare progetti ed iniziative future volte a potenziare le peculiarità turistiche di Umbertide.