Presentata l’edizione 2020 di Experimenta

SAN GIUSTINO – L’Assessorato alla Cultura del Comune di San Giustino e Marco Sarti direttore artistico dell’Associazione Umbria Music Pool, hanno presentato la 5°edizione della rassegna EXPERIMENTA, un progetto o meglio un “cammino sonoro” che avrà luogo in questa “difficile” estate 2020 a Villa Graziani. La manifestazione è organizzata con il sostegno del GAL Alta Umbria.

L’iniziativa 2020 intende coniugare i suggestivi luoghi del ninfeo della Villa e la nuova musica di ricerca come punto vitale di cultura, riflessione, sfida intellettuale e tuffo nell’ignoto delle esperienze musicali globali.
Experimenta vuole mescolare le problematiche artistiche moderne dei diversi continenti a confronto con i lavori europei più d’avanguardia, senza dimenticare l’omaggio ad una ormai contemporanea classicità.
L’obiettivo di Experimenta 2020 #5 è appunto quello di coinvolgere il pubblico attraverso la ricerca di idiomi innovativi, restando consapevole delle tradizioni di paesi e culture che influenzano da sempre il linguaggio della musica attuale come quella orientale e mediterranea.
Il dialogo costante tra le proposte artistiche e gli scenari suggestivi trova ormai da tempo fattiva collaborazione e promozione attenta da parte del Comune di San Giustino.

Quest’anno faranno parte del cast Roberto Piermartire, talentuoso trombettista noto ai più per aver iniziato la sua avventura piu’ celebre con Musica Nuda e il gruppo partenopeo Avion Travel. Sara’ poi la volta di Roberto Zechini e la sua incursione nella musica orientale con un valente suonatore di oud, lo strumento classico che dà la melodia alle piu’ fascinose musiche arabe. Successivamente la cantautrice Sara Marini, nominata quest’anno per il premio Tenco, affronterà le tematiche mediterranee con tutte le loro drammaticità e infine il bravo pianista marchigiano Emilio Marinelli ci farà trascorere la serata con i piu’ movimentati ritmi funky dopo la sua recente esperienza in Sud Africa con noti musicisti della black area.