L’Elogio alla Follia chiude la quinta edizione di “KiloWatt Tutto l’Aanno”

SANSEPOLCRO – La quinta stagione di Kilowatt Tutto l’Anno si chiude, lunedì 14 maggio, alle ore 21, presso il Teatro alla Misericordia di Sansepolcro, con Elogio della follia, spettacolo in cui Tiziano Panici, Aleksandros Memetaj e Yoris Petrillo prendono le mosse da Erasmo da Rotterdam per fare il punto sulla dipendenza da social media.
Nel 1509 Erasmo da Rotterdam dedicò all’amico Tommaso Moro l’Elogio della Follia, un divertissement dove il filosofo olandese immagina la Dea Follia scendere sulla terra e tessere un encomio a sé stessa. Tramite un abile artificio retorico, Erasmo racconta le diverse sfaccettature della società dell’epoca mettendone a nudo i meccanismi malsani. La sua opera è probabilmente il testo che meglio racconta il cambiamento del mondo occidentale che, nel 1500, si apprestava ad entrare nell’epoca moderna.
Il seguito dell’opera omonima di Erasmo è immaginato dall’autore Aleksandros Memetaj e del regista Tiziano Panici, anche interpreti e performers con Yoris Petrillo, ambientato nel 2019. La Dea Follia scende nuovamente sulla terra. Si manifesta ai suoi adepti per mostrare, ancora una volta, come ogni sfumatura della società degli uomini sia tinta del suo “folle” tocco, generando una versione distopica della realtà. Il mondo virtuale è diventato l’unico mondo esperibile. Non esiste un “fuori”, esistono solo stanze, isolate, circondate da videocamere, un luogo in cui il fenomeno dei social media, dello star-system consumistico, della visualizzazione spasmodica vengono esasperati e celebrati. Il progetto è portato avanti da Tiziano Panici, attore e regista, direttore artistico del Teatro Argot Studio di Roma, da Aleksandros Memetaj, giovane attore emerso con il toccante spettacolo Albania casa mia, e dal danzatore e coreografo Yoris Petrillo, in forza alla compagnia Cie Twain.

É consigliata la prenotazione.
Per il programma visionare il sito www.kilowattfestival.it