fbpx

Il museo diocesano celebra Dante Alighieri

CITTÀ DI CASTELLO- Il Museo diocesano di Città di Castello intende ricordare Dante Alighieri (1265-1321) in questo anno 2021 nel quale si celebrano i 700 anni dalla sua morte.

Sono in programmazione varie iniziative  in collaborazione con la Biblioteca diocesana e l’Archivio “Storti-Guerri”  tra cui l’allestimento di una mostra dal titolo “Dante Alighieri a Città di Castello  tra immagini e documenti” volta a valorizzare la figura del Sommo Poeta. Tre le altre iniziative un itinerario dantesco alla scoperta di opere d’arte che richiamano la Divina Commedia conservate nelle chiese.

Molte le collaborazioni pensate per eventi che potranno essere seguiti anche in streaming e nei canali social, per continuare a vivere la cultura anche in questa fase di contenimento della pandemia da Covid 19.

Il 25 marzo 2021 ricorre inoltre il Dantedì, a memoria del giorno in cui il Sommo Poeta intraprese il suo viaggio ultraterreno, la sua discesa agli inferi “Nel mezzo del cammin di nostra vita”, che quest’anno, insieme con gli altri eventi, diviene, come ricordato dal Ministro Franceschini, un’occasione per l’Italia di “ritrovare la propria identità e di riconoscersi intorno a valori comuni”.

Ricordare i 700 anni dalla morte dell’autore della Divina Commedia, il capolavoro della letteratura italiana assurto a simbolo dell’unità del nostro Paese, è un’iniziativa di grande importanza cui anche la Diocesi tifernate  con il suo museo, la  biblioteca e l’archivio, intende partecipare  come monito propositivo in questo momento ancora così difficile per il contenimento della pandemia.