III Convegno Internazionale di Filosofia “Vie della Filosofia: percorsi al Femminile”

CITTA’ DI CASTELLO – Si svolgerà giovedì 14 marzo, dalle 9, nella Sala degli Specchi di Palazzo Bufalini, il III Convegno Internazionale di Filosofia “Vie della Filosofia: percorsi al Femminile”
organizzato dal Liceo Plinio il Giovane.

Alle 9 si apriranno i lavori con i saluti del sindaco Luciano Bacchetta e dell’assessore ai Sevizi Educativi Rossella Cestini, del dirigente scolastico del Liceo Statale Plinio Il Giovane, Eva Bambagiotti, Massimiliano Marianelli, coordinatore del Comitato Scientifico, e del Presidente della SFI di Perugia, Marco Moschini.

La I Sessione inizierà alle 9.30, dal titolo “Coscienza tragica e comprensione del nostro tempo”.
Introduce e modera il prof. Alessandro Frullani del liceo “Plinio il Giovane”. Relatori sono: il prof. Marco Moschini, “Antigone, ovvero della Filosofia. Suggestioni dalla Zambrano”, Università degli Studi di Perugia, Presidente della Società Filosofica Italiana, sezione di Perugia. Il prof. Bosco Pejic, Intervento video Università di Osijek (Croazia); il dott. Pavao Zitko, “La coscienza tragica come condizione del pensare autentico”, Università di Osijek (Croazia).
Dopo una pausa coffee break prevista alle 11.30, alle 12 proseguirà il Prof. Alessandro Frullani, del Dipartimento di Filosofia e Storia Liceo Statale Plinio il Giovane.
Relatore: prof.ssa Maria del Sol Romano, Intervento video Università di Pueblo (Messico); prof. Massimo Donà, “Maria Zambrano e il nulla come resistenza, come ultima minaccia, ovvero l’ombra della coscienza interamente svincolata da ogni cosa”, Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.
A seguire, dibattito e forum. alle 13 è prevista la chiusura della I Sessione.

Dalle 15 inizierà la II Sessione che tratterà il tema “Esilio e condizione umana”. Introduce e modera la prof.ssa Norma Boncompagni del liceo Statale “Plinio il Giovane”. Relatori: prof.ssa Lucia Vantini, “La scrittura di Maria Zambrano tra filosofia e teo-logia”, Università degli Studi di Verona, la prof.ssa Wanda Tommasi, “Il ruolo della tragedia come officio della pietà nel pensiero di Maria Zambrano”, Università degli studi di Verona. Dopo la pausa coffee break prevista per le 16.15, alle 16.45 si proseguirà con il prof. Alessandro Frullani – Liceo Statale “Plinio il Giovane”. Segue il prof. Silvano Zucal, “Maria Zambrano e la tragedia dell’esilio”, Università degli Studi di Trento.
A seguire, dibattito e forum.
La chiusura dei lavori e saluti istituzionali.

A richiesta, consegna degli attestati di partecipazione ad opera della Segreteria del Convegno e della Segreteria della SFI di Perugia, Ente qualificato MIUR per la Formazione.
La partecipazione certificata (almeno ad una delle due sessioni, di 4h ciascuna), ha valore di Aggiornamento e Formazione riconosciuto, e per gli studenti consente il perseguimento del Credito Formativo e/o del Credito Scolastico.