Going Slowly (“Andar piano”): la nuova mostra fotografica di Stefano Giogli

CITTA’ DI CASTELLO – Going Slowly (“Andar piano”) è il nuovo progetto fotografico di Stefano Giogli. La serie è frutto di un lavoro durato un anno e mezzo, che ha portato l’autore tifernate a confrontarsi con il paesaggio che più gli è familiare, quello compreso tra Umbria, Toscana e Romagna. Nonostante la “confidenza” con i vari scenari rappresentati, gli scatti di Giogli indagano a fondo il contesto e ne restituiscono una versione inedita, riflettendo al tempo stesso la condizione di ambiguità della fotografia, con le immagini caratterizzate dalla costante assenza della figura umana. I lavori rimangono infatti sospesi e aperti a una doppia possibilità: l’uomo ha appena abbandonato la scena o è in procinto di farvi il suo ingresso? Le immagini cristallizzano dunque un momento sospeso tra svanimento e apparizione, in cui il rapporto tra paesaggio e architetture, tra luci e ombre, genera corrispondenze formali inaspettate, catturate da Giogli grazie a un rallentamento del proprio sguardo.

Il progetto si presenta in due forme: un catalogo, edito da Postcart Roma, e una mostra, inserita nel circuito ufficiale di Fotografia – Festival Internazionale di Roma, XIV edizione, rassegna di primo piano nell’ambito della fotografia e delle arti visive.

Sabato 26 settembre alle 17.30, alla Pinacoteca Comunale di Città di Castello, sarà presentata per la prima volta la pubblicazione legata al progetto: nell’occasione Giogli parlerà del percorso che lo ha portato alla realizzazione della serie fotografica e a quella del libro (100 pagine, 56 foto a colori, testi in italiano e inglese), arricchito da testi della critica fotografica Giovanna Calvenzi e della scrittrice Paola Rondini. Prenderà parte alla presentazione anche il musicista Lorenzo Meazzini, che eseguirà dal vivo una “colonna sonora” che accompagnerà la presentazione delle immagini.

Sabato 17 ottobre alle 18, negli spazi dell’associazione Lavatoio Contumaciale di Roma (piazza Perin del Vaga 4), sarà invece inaugurata la mostra legata a Going Slowly: il percorso espositivo, offrirà la possibilità di osservare dal vivo le immagini che compongono il progetto, stampate in formato cm 30×40. La mostra, a cura di Saverio Verini, è stata selezionata all’interno del circuito ufficiale della XIV edizione di Fotografia – Festival Internazionale di Roma – rassegna diretta da Marco Delogu, punto di riferimento per gli addetti ai lavori e gli appassionati del settore – e sarà visibile fino al 31 ottobre.