Dal Brasile per donare un’opera d’arte al museo Malakos

CITTÀ DI CASTELLO – Una creazione pensata per rendere omaggio alle meraviglie del mare non poteva che trovare la sua collocazione ideale al museo Malakos di Città di Castello.

E’ per questo che l’artista italiana Liliana Gianna Magistrini Spinelli è venuta con il figlio direttamente dal Brasile per donare alla struttura espositiva tifernate collocata presso il Polo di Garavelle un grande mandala fatto di conchiglie, coralli, echinodermi e altri tesori del mare. L’opera, che esprime con forza tutta la vitalità e il fascino del mondo sommerso, è stata consegnata nei giorni scorsi nelle mani del professor Gianluigi Bini e della dottoressa Debora Nucci, curatori della collezione che raccoglie circa 600 mila esemplari di conchiglie provenienti da tutto il pianeta. “Il museo Malakos è stato scelto insieme agli altri musei malacologici mondiali per questa donazione e questo ci riempie di orgoglio”, affermano Bini e Nucci, nel sottolineare come la visita dell’artista abbia rappresentato “un momento di confronto e riflessione sulle tematiche ambientali e la protezione degli ecosistemi”.

L’opera potrà essere ammirata dal pubblico nelle sale del museo nei consueti orari di apertura dell’esposizione e per approfondire la conoscenza dell’artista è possibile ammirare i suoi lavori sul profilo Instagram Liliana Gianna Magistrini Spinelli.