Concorso ‘Zangarelli’, numeri da capogiro per la 21^ edizione: dall’8 al 10 maggio torna la prestigiosa manifestazione musicale nazionale

CITTÀ DI CASTELLO – E’ iniziato il conto alla rovescia per il Concorso Musicale Nazionale “Zangarelli”, giunto quest’anno alla sua 21^ edizione.

La macchina organizzatrice della manifestazione riservata agli studenti delle scuole secondarie di primo grado ad indirizzo musicale e ai licei musicali, promossa dalla Scuola media “Alighieri-Pascoli”, è al lavoro già da mesi per preparare al meglio la tre giorni dall’8 al 10 maggio, quando in città si riverseranno migliaia di giovani musicisti accompagnati da famiglie e insegnanti.

“A più di un mese di distanza dall’inaugurazione – annunciano il direttore artistico del Concorso Marcello Marini e il direttore organizzativo Leonora Baldelli – sono già oltre 36 le scuole, dal Piemonte alla Sicilia, che parteciperanno all’edizione 2019. Numeri importanti vengono anche dalle strutture ricettive del territorio, già tutte esaurite nelle date del Concorso. Motivo in più, quest’ultimo, per puntare ad un’edizione di qualità e confermare la fama e il prestigio acquisito negli anni dalla nostra manifestazione ”.

“Il concorso Zangarelli – continuano Marini e Baldelli – è uno dei più importanti concorsi nazionali e, a detta di moltissimi, anche uno dei migliori, con molti tentativi di imitazione. Tutto ciò è confermato dal numero sempre crescente di adesioni di scuole che si mobilitano con grandi gruppi e con viaggi impegnativi per essere presenti. Da notare anche la presenza di gruppi scolastici che accompagnano gli esecutori e che scelgono Città di Castello e l’Alta Umbria come meta per viaggi d’istruzione. La città e l’Amministrazione Comunale saranno come sempre al fianco del Concorso, così come il Conservatorio “F.Morlacchi”. Da quest’anno, inoltre, si registra anche la collaborazione con l’azienda F.A.T., che metterà a disposizione alcuni locali adiacenti la Chiesa di San Domenico”.

Quest’anno la Scuola Media “Alighieri Pascoli” sarà la location dei primi due giorni del Concorso, che vedranno impegnati i Licei Musicali (mercoledì 8) e successivamente le Scuole Medie a Indirizzo Musicale (giovedì 9). La Chiesa di San Domenico sarà invece sede di tutte le prove di orchestre e cori e, venerdì 10, qui si concluderà la manifestazione con le esibizioni delle orchestre e la cerimonia di premiazione finale alla presenza di autorità e sponsor.

Il tradizionale concerto inaugurale, mercoledì 8, avrà luogo al Teatro degli Illuminati e vedrà protagonista l’ “Orchestra di fiati dell’Alta Umbria e del Conservatorio di Perugia”, 50 elementi diretti dal M° Nolito Bambini in un programma ricco di sonorità coinvolgenti. La seconda serata prevede invece musica per percussioni, sulla linea dei nuovi corsi attivati all’interno della Scuola Alighieri Pascoli grazie alla Fondazione Geld. Il trio “Groove Tribù” composto da Riccardo Bigotti, Mauro Giorgeschi e Matteo Marini trascinerà il pubblico in una spettacolare serata dai ritmi etnici e groove giovedì 9, nella Sala degli Specchi.

Novità importante di questa edizione sarà anche la presenza in giuria della referente nazionale del Miur delle Scuole ad indirizzo musicale, la dott.ssa Annalisa Spadolini. Tra le conferme, invece, a grande richiesta torneranno le “isole sonanti”, postazioni musicali sparse per il centro storico che allieteranno i passanti e le “guide per un giorno”, con gli studenti della Alighieri-Pascoli” in veste di “ciceroni”, che faranno scoprire alle scolaresche di tutta i luoghi più importanti di Città di Castello. Proprio questo progetto, che negli scorsi anni ha riscosso grandissimo riconoscimento con oltre 600 “turisti” accompagnati nel 2018, sta rinnovando il suo successo con prenotazioni già inoltrate da molte scuole alla referente della Scuola Alighieri Pascoli. Infine, visto che Città di Castello è nota anche per le eccellenze gastronomiche, il 10 maggio verrà allestita una magnifica degustazione gratuita di prodotti locali nell’Atrio del Palazzo Comunale.