“Chiostri Acustici tra Umbria e Toscana”, anche Anghiari in questa settima edizione

CITTÀ DI CASTELLO – Si è tenuta questa mattina, martedì 21 luglio, la conferenza stampa di presentazione della settima edizione di Chiostri Acustici tra Umbria e Toscana, iniziativa promossa dal Museo diocesano di Città di Castello e da tutti e dieci gli amministratori dei comuni coinvolti: Diego Brillini consigliere  di Monte Santa Maria Tiberina, Manuela Malatesta Assessore alle politiche culturali di Monterchi, Vincenzo Tofanelli Assessore alle politiche culturali  di Città di Castello,  Stefania Cruciani  per Montone, Federica Radicchi Assessore alle politiche culturali di Pietralunga, Milena Ganganelli Crispoltoni Assessore alle politiche culturali di Sangiustino, Valentina Cirignoni  consigliere di Citerna, Gabriele Marconcini Assessore alle politiche culturali di Sansepolcro, Claudia Fagnucci consigliere di Umbertide. Dopo il consenso ottenuto nelle precedenti edizioni l’iniziativa presenta quest’anno numerose novità.

È confermata la partecipazione di tutti i comuni Altotiberini già da tempo coinvolti: Città di Castello, Citerna, Montone, San Giustino, Monte Santa Maria Tiberina, Pietralunga, Umbertide. La prima novità riguarda l’adesione al progetto di un nuovo Comune della Regione Toscana quello di Anghiari che si aggiunge a Monterchi e Sansepolcro: il direttore Gabriele Mazzi diretto del Museo della Battaglia di Anghiari ha inviato una breve a sostegno della partecipazione al programma.  Altro elemento innovativo – precisa Catia Cecchetti, ideatrice dell’appuntamento culturale, concerne la programmazione: non solo concerti (di musica classica, pop, lirica) ma anche spettacoli teatrali, recital e passeggiate; il terzo riguarda gli spazi scelti per la realizzazione degli eventi. Obiettivo dell’appuntamento rimane la valorizzazione del patrimonio culturale, in modo particolare i chiostri dell’Alto Tevere Umbro-Toscano, spazi di straordinario interesse artistico e di rara bellezza architettonica ma anche l’apertura di ville e castelli e l’utilizzo di anfiteatri,  piazze di suggestiva bellezza come l’Anfiteatro del Monumento al Partigiano a Pietralunga, Piazza Umberto I a Monterchi,  Piazza del Castello a Monte Santa Maria Tiberina, Piazza Scipione Scipioni a Citerna, Piazza Mameli ad Anghiari; l’apertura di Villa Graziani a San Giustino; verranno interessati il Chiostro del Duomo di Città di Castello, il Chiostro di San Francesco a Montone, di Santa Chiara  a Sansepolcro e di Santa Croce ad Umbertide. L’evento legato al periodo estivo si svolgerà nei mesi di luglio e agosto con dieci appuntamenti culturali destinati a turisti e cittadini. Presenti in sala molti musicisti partecipanti all’iniziativa. Il Vescovo Domenico Cancian che ha portato i saluti conclusivi ha sottolineato il valore corale e spirituale di questi momenti che riconciliano e avvicinano a Dio.

L’accesso agli eventi in programma sarà regolamentato secondo il protocollo anti Covid DPCM 14/07/2020. Il primo appuntamento si terrà a Monte Santa Maria Tiberina nella Piazza del Castello, giovedì 23 luglio alle ore 21.00: Fellini Rimini Ensemble Quando la musica crea il sogno…ad esibirsiPatrizia ScarponiviolinoFabio BattistelliclarinettoClaudio Casadei violoncello – Benedetto Franco Morri pianoforte. Il secondo evento vedrà come cornice Piazza Umberto I a Monterchi sabato 25 luglio alle ore 21.00: Da Vivaldi-Mozart-Pachelbel-Bizet I celebri brani della Classica con ilQuartetto OIDA -Orchestra Instabile Di Arezzo Lorenzo Rossi e Serena Burzi violini – Erka Capanni viola Elisa Pieschi violoncello. Il terzo appuntamento si terrà a Città di Castello nel
Chiostro del Museo Diocesano giovedì 30 luglio alle ore 21.00: La Musica per ricostruire Gli effetti benefici dell’arte,grazie alTrio Musa della Scuola Comunale di Musica “G. Puccini” di Città di Castello composto da Mirco Taschini oboe – Edoardo Filippi fagotto    Claudio Capanni clarinetto.

Venerdì 31 luglio alle ore 21.00 il concerto si terrà a Montone nel Chiostro di San Francesco: Care amorose stelle – Arie antiche Con Stefania Cruciani voce – Agnese Gatto clavicembalo. Il quinto evento avrà come cornicel’Anfiteatro del Monumento al Partigiano a Pietralunga e si svolgerà  sabato 1 agosto  alle ore 21.00: Note di colore – Concerto per tromba con l’Orchestra Stefano Ray Band e il Maestro Saggini Stefano. Nel Comune di San Giustino si esibirà il Quartetto Cherubini in concerto a Villa Grazianivenerdì 7 agosto alle ore 21.00 conSimone Brusonisax sopranoAdele Odorisax contraltoLeonardo Cioni saxtenore – Ruben Marzà sax baritono. Il settimo evento vedrà come spazio Piazza Scipione Scipioni a Citerna dove domenica 9 agosto alle ore 18.00 con Musica nel borgo: suoni dal ‘700 e ‘800 si esibirà il Duo Archè Tommaso Bruschi violoncello – Silvia Alessio violino.

Ad Anghiari l’appuntamento è previsto perdomenica 16 agosto dove è organizzata Una passeggiata nella storia I Luoghi della Battaglia di Anghiari: il punto di ritrovo è laPiazza Mameli alle ore 17.30: la prenotazione è obbligatoria, con quota di iscrizione battaglia@anghiari.it – tel. 0575 787023. Il nono e penultimo appuntamento si terrà a Sansepolcro nel Chiostro di Santa Chiara, giovedì 20 agosto alle ore 21.00: Lo Stile Italiano nella Musica Barocca dove è programmato ilConcerto degli allievi del Conservatorio Morlacchi di Perugia con Direttore M° Salvatore Dell’Atti, promosso da Laboratori Permanenti in collaborazione con Centro Studi Musicali Valtiberina. È prevista la biglietteria: laboratoripermanenti.promotion@gmail.com – 379 1253567. Il decimo e ultimo concerto vedrà il Chiostro di San Francesco ad Umbertide come suggestiva cornice per l’evento Armonie dal chiostro venerdì 21 agosto alle ore 21.00 dove si esibiranno I Concertisti:Gianfranco Contadini, Sara Bonucci violini, Irene Mambrini viola – Tommaso Bruschi violoncello, Moreno Piccioloni chitarra – Liliana Marcella nacchere, Fabio Battistelli clarinetto.

Il programma sarà una occasione per far scoprire città e borghi del nostro territorio ai turisti che stanno tornando a visitare i nostri luoghi in condizioni di sicurezza ma anche una opportunità per i residenti per ri-scoprire angoli e spazi dell’Alto Tevere umbro e Toscano.

Per informazioni: 075 8554705 museo@diocesidicastello.it