CasermArcheologica, dialoghi sull’arte contemporanea con Veronica Azzinari

SANSEPOLCRO – Si terrà sabato 10 febbraio il primo degli appuntamenti con gli artisti ospiti della mostra allestita a CasermArcheologica: protagonista sarà Veronica Azzinari.

L’artista dialogherà con il pubblico della sua ricerca a partire dai lavori esposti. Spinta dall’esigenza di lavorare per sottrazione di materia e di graffiare le superfici dei suoi lavori grafici e pittorici, ben presto si è avvicinata alla tecnica della calcografia grazie ad Opificio della Rosa, sviluppando una personale ricerca artistica che fonde la stampa con il disegno, concentrandosi sui temi legati alla natura nelle sue forme primordiali.

La serie di incisioni in mostra a CasermArcheologica è dedicata al mondo dei vegetali con particolare attenzione alle specie autoctone primitive ancora esistenti sul territorio Italiano.

L’artista lavora su soggetti tratti dalle seguenti piante: equiseto, bardana, felce, muschi, orchidee, tutti realizzati in calcografia e disegno a olio, per raccontarne la storia scritta nel loro alfabeto invisibile, nascosto tra le venature e i ritmi delle loro forme.

Per ogni soggetto usa fogli di carta realizzati a mano, dai contorni irregolari e sfrangiati, con l’intento di voler costituire una mappa unica in via di definizione.

All’incontro saranno presenti anche gli studenti del Liceo Città di Piero, che stanno partecipando a laboratori curati da Ilaria Margutti in un percorso di conoscenza e di lavoro partecipato che permetteloro di entrare nei significati più invisibili dell’opera d’arte contemporanea.

Info e prenotazioni: tel. +39 3496442920; mail: casermarcheologica@gmail.com