Burri e Nuvolo protagonisti all’Art Basel, la grande fiera d’arte

BASILEA – Non potevano mancare i maestri tifernati, Alberto Burri e Nuvolo, al secolo Giorgio Ascani, tra i nomi degli artisti presenti, con le loro opere a Basilea per l’edizione 2018 di Art Basel, la grande fiera d’arte che si svolge ogni anno in Svizzera e richiama le più importanti gallerie del mondo.

L’inaugurazione ufficiale dell’Art Bales, che sarà visitabile fino a domenica 17 giugno, sarà domani, giovedì 14 giugno, ma già da lunedì la fiera è aperta agli operatori per una preview. Nata negli anni ’70, Art Basel ospiterà quest’anno, in  circa 300 stand, alcune delle gallerie più importanti di tutto il mondo, a cui si affiancano sezioni specifiche e fiere parallele che rendono questi giorni una corsa infinita per esplorare tutta la varietà della ricca proposta.

 

La storica Galleria Tornabuoni Art dedica il suo stand alle celebri plastiche di ALberto Burri , tra le quali spicca il Rosso Plastica datato 1963.

Da oltre oceano, anche la galleria di New York Luxembourg & Dayan dedica a Burri una retrospettiva Nero: Cellotex, 1975 – 1987,  dedicata appunto  ai Cellotex neri.

Il nome di Burri compare anche, insieme a Castellani e Fontana, nello stand espositivo della galleria svizzera Galerie Karsten Greve ed in quello della Galleria Tega.

Il maestro tifernate compare anche tra i 71 artisti nella piattaforma Unlimited, pensata da Art Basel per i progetti di grandi dimensioni che offre alle gallerie l’opportunità di presentare installazioni, sculture monumentali, proiezioni video, pitture murali, serie fotografiche e performance art, trascendendo i limiti del tradizionale stand fieristico.

Non solo Burri, ma anche “Daino” di Nuvolo, datato 1959 e presentato dalle Galleria Di Donna di New York sta riscuotendo dagli esperti molto apprezzamento.