Biennale di Venezia: una retrospettiva dedicata a Burri alla Fondazione Cini

VENEZIA – Dal 10 maggio al 28 luglio 2019 gli spazi dell’Ala Napoleonica della Fondazione Giorgio Cini ospiteranno, in concomitanza con la 58ma Biennale d’Arte di Venezia, una retrospettiva antologica dedicata a Alberto Burri. La mostra, a cura di Bruno Corà, nasce dalla volontà della Fondazione Giorgio Cini e della Fondazione Palazzo Albizzini Collezione Burri di Città di Castello di riportare a Venezia le opere più significative di un artista la cui ultima antologica risale al 1987.

Il Consiglio Generale della Fondazione Giorgio Cini, presieduto da Giovanni Bazoli, infatti, ha approvato oggi (giovedì 13 dicembre) il programma delle iniziative culturali previste per il 2019. Il calendario si conferma ricco di appuntamenti – che spaziano dalla storia dell’arte, alla musica, al teatro, agli studi religiosi – fra i quali si contano: 35 incontri tra convegni, giornate di studio, workshop e seminari; oltre 20 concerti; 5 nuovi progetti espositivi tra Palazzo Cini e l’Isola di San Giorgio Maggiore; circa 20 borse di studio e più di 30 pubblicazioni e un Premio – la VI edizione del “Benno Geiger” per la traduzione poetica.

Nel 2019 la Fondazione Cini consoliderà ulteriormente la sua reputazione scientifica a livello internazionale grazie all’attività dei suoi Istituti e Centri di Ricerca, con l’organizzazione di convegni, giornate di studio, seminari e workshop dedicati alla musica antica e comparata, al teatro, all’arte e allo studio delle civiltà comparate.

L’esposizione dedicata ad Alberto Burri ripercorre cronologicamente le più significative tappe del percorso del Maestro della ‘materia’ attraverso molti dei suoi più importanti capolavori.

Con circa 50 opere provenienti dalla Fondazione Burri, da musei italiani e stranieri e da collezioni private, verrà così ricostruita nella sua interezza la parabola storica di uno dei più grandi protagonisti dell’arte italiana ed europea del XX secolo.

Insieme alla Fondazione Cini e alla Fondazione Burri, collaborano alla realizzazione dell’evento Paola Sapone M.C.I.A. e Tornabuoni Art.