Archivio storico diocesano: stop per le festività di Pasqua

SANSEPOLCRO – Giovedì 11 aprile 2019 sarà l’ultimo giorno di apertura alla consultazione dell’Archivio  Storico Diocesano di Sansepolcro prima delle festività pasquali. L’Archivio, come noto, è stato riaperto al pubblico grazie alla collaborazione tra la Diocesi e l’Associazione “Vivere a Borgo Sansepolcro” – Pro Loco, che ha messo a disposizione otto volontari. La riapertura ha suscitato un largo interesse, tanto che nei primi tre mesi dell’anno si sono registrati 54 accessi di cui 20 da Sansepolcro, 20 da Pieve Santo Stefano, 6 da Bagno di Romagna, 3 da Città di Castello, 2 da Arezzo e uno ciascuno da Citerna, Rimini e Raleigh (USA). Un ampio raggio d’interesse, questo, che dimostra le grandi potenzialità di attrazione dell’Archivio Storico Diocesano di Sansepolcro, dove si conserva una ricca documentazione relativa alla vasta area appenninica oggi compresa tra Toscana e Romagna. Inoltre, sono state accolte due classiscolastiche, una dell’Istituto Tecnico Economico “Fra Luca Pacioli” e l’altra del Meredith College.
La riapertura ha rappresentato una buona notizia e come tale è stata segnalata nel supplemento “Buone notizie” del “Corriere della sera” lo scorso 2 aprile: anche questo è un segale dell’interesse che gli archivi, spesso ingiustamente ritenuti un bene culturale minore, possono suscitare.
Dopo la pausa delle festività pasquali l’Archivio Storico Diocesano di Sansepolcro riaprirà al pubblico giovedì 2 maggio 2019. Repertori e bibliografie orientative per gli studi sulla storia locale sono disponibili nella pagina “Archivio Storico Diocesano Sansepolcro” aperta nel portalewww.academia.edu.