‘Alighieri-Pascoli’ sempre più “Scuola della Musica”, inaugurata nuova aula dedicata alle percussioni | Zangarelli boom con 58 scuole partecipanti

CITTA’ DI CASTELLO – L’ “Alighieri-Pascoli” di Città di Castello sempre più “Scuola della musica”. Questa mattina (sabato 27 aprile), nella sede di via della Tina 12, è stata infatti inaugurata una nuova aula dedicata alle percussioni, con strumenti professionali donati dalla Fondazione Geld, che di fatto ha permesso anche di attivare un corso per questa disciplina strumentale.

Al taglio del nastro erano presenti, tra gli altri, l’assessore alle politiche scolastiche Rossella Cestini, il direttivo della Fondazione Geld guidato dal presidente Pierpaolo Pieroni, il dirigente scolastico Filippo Pettinari, e i membri del Comitato organizzativo del Concorso “Zangarelli”.

Ad illustrare e far conoscere le funzionalità di batteria, timpani, marimba, xilofono e glockenspiel è stato l’insegnante Riccardo Bigotti, mentre i giovani iscritti al corso appena attivato hanno dato una breve dimostrazione delle potenzialità espressive dei singoli strumenti. Un altro gruppo di ragazzi, successivamente, ha “suonato” il proprio corpo con le mani sotto la guida della prof.ssa Anna Marini.

Subito dopo le esibizioni dei ragazzi, il dirigente scolastico Filippo Pettinari ha ripercorso la “storia” di questa aula, “una zona dismessa che è stata completamente trasformata e riqualificata dagli stessi docenti e dal preside che mi ha preceduto, Roberto Cuccolini, i quali si sono rimboccati le maniche curando tutto, dagli arredi alla verniciatura di questo locale. Sembrano piccole cose ma sono estremamente importanti perché danno un risultato. E’ la dimostrazione di un forte attaccamento alla scuola e di un’attenzione notevole ai percorsi di crescita per i nostri alunni. Per il set di percussioni all’interno dell’aula dobbiamo invece ringraziare la Fondazione Geld. In poche occasioni si possono vedere in una scuola strumenti di così alta qualità e a livello professionale. Si tratta di un fatto semplicemente eccezionale”.

“La crisi economica che attanaglia il mondo – ha detto il presidente della Fondazione Geld Pierpaolo Pieroni – purtroppo tocca anche la Cultura, con le varie arti che vengono soffocate da questa congiuntura e dai poteri forti. Quello che noi abbiamo voluto fare con questa donazione è solo un piccolo passo per ricostruire una cattedrale della cultura in genere e favorire l’apprendimento della musica fin dalla giovane età. Un passo doveroso, in una società avanzata”.

“Sono contenta di essere qui e vedere questo importante risultato – ha aggiunto l’assessore Cestini – Avere la possibilità di inserire anche un nuovo corso di percussioni è un opportunità unica. Alla ‘Alighieri-Pascoli’ si deve anche lo strepitoso successo del Concorso Zangarelli, che non si ferma ed è anzi sempre in continua crescita, tanto da mettere in difficoltà le strutture ricettive di tutta la vallata. L’amministrazione tifernate non può che collaborare volentieri a queste iniziative dedicate alla musica, lo dimostra anche la convenzione tra la Scuola di musica e il conservatorio di Perugia. Facciamo e faremo sempre di tutto per mantenere una qualità elevata”.

Orgogliosa di questa importante donazione anche il direttore organizzativo Leonora Baldelli, che ha sottolineato come “solo grazie ad una sinergia cosi importante tra Scuola, Geld e Amministrazione comunale si possano concretizzare occasioni come queste. Il parco di strumenti di cui noi oggi disponiamo è un vanto, soprattutto perché le percussioni sono una pratica strumentale che manca in molti istituti, sebbene si tratti della prima forma espressiva e di comunicazione che esiste sin dall’era preistorica”.

La Baldelli ha poi ribadito che il prestigio assunto dal Concorso “Zangarelli”, “evento che ha ormai assunto un’importanza nazionale, tra i più importanti, se non quello maggiore, per i ragazzi che studiano musica. Anche quest’anno i numeri sono da record, con 58 scuole partecipanti provenienti da tutta Italia. Si contano anche ben 37 orchestre (di cui 5 cori), che assieme ai tantissimi solisti daranno vita ad oltre 3000 esecuzioni nella tre giorni del Concorso. Numeri importanti arrivano anche dalle strutture ricettive del territorio e non solo, tutte strapiene nel periodo della manifestazione”.

In attesa di conoscere nel dettaglio il programma del Concorso, che sarà presentato ufficialmente nella sala Fiume di Palazzo Donini, a Perugia, lunedì 29 aprile, questi sono i principali appuntamenti del Concorso: come antipasto della tre giorni, quest’anno, sabato 4 maggio, alle 18, nella Sala degli Specchi di Palazzo Bufalini, ci sarà il Concerto di Gala che vedrà esibirsi, per la prima volta, tutti i docenti di strumento della Alighieri-Pascoli. Il tradizionale Concerto inaugurale, invece, avrà luogo mercoledì 8 maggio (ore 21.15) al Teatro degli Illuminati e vedrà protagonista l’ “Orchestra di fiati dell’Alta Umbria e del Conservatorio di Perugia”, 50 elementi diretti dal M° Nolito Bambini in un programma ricco di sonorità coinvolgenti. La seconda serata prevede invece musica per percussioni, proprio sulla linea dei nuovi corsi attivati all’interno della Scuola grazie alla Fondazione Geld. Il trio “Groove Tribù” composto da Riccardo Bigotti, Mauro Giorgeschi e Matteo Marini trascinerà il pubblico in una spettacolare serata dai ritmi etnici e groove giovedì 9 (ore 21.15) nella Sala Convegni della Fat (Fattoria Autonoma Tabacchi) in via Oberdan 12. La Chiesa di San Domenico sarà invece sede di tutte le prove di orchestre e cori e, venerdì 10, qui si concluderà la manifestazione con le esibizioni delle orchestre e la cerimonia di premiazione finale.