fbpx

Al via il primo “Festival internazionale del cinema NatuRurale” ad Acqualagna e alla Golena del Furlo

ACQUALAGNA – Prende il via venerdì 21 luglio con un aperitivo alle 20 sulla terrazza del ristorante “Antico Furlo” e la presentazione ufficiale alle 21,30 alla Golena del Furlo insieme al poeta Umberto Piersanti, la prima edizione del “Festival internazionale del cinema NatuRurale”, che fino a domenica 23 luglio proporrà al cinema “Conti” di Acqualagna e alla Golena del Furlo 15 film documentari e d’animazione, dibattiti, conferenze, concerti, stand gastronomici, artigianato locale, animazioni per grandi e piccoli, visite guidate nella Riserva naturale statale “Gola del Furlo”, corsa podistica per bambini e adulti, una mostra nella chiesa di San Vincenzo al Furlo e tanto altro ancora. Il tutto con un comune denominatore: far scoprire e riscoprire il mondo rurale e naturale a giovani e meno giovani. Il festival, ad ingresso gratuito, è promosso dall’associazione culturale “Non uno di meno” (nata nel 2010 per diffondere opere cinematografiche di carattere culturale con particolare attenzione ai temi dell’ambiente, dell’agricoltura e della ruralità) insieme al comune di Acqualagna ed in collaborazione con il cinema Conti di Acqualagna, le pro loco di Acqualagna e del Furlo e vari sponsor privati, con il patrocinio della Provincia di Pesaro e Urbino e della Riserva naturale statale “Gola del Furlo” di cui è ente gestore. «La tecnologia digitale del cinema ‘Conti’ e lo scenario naturale del Furlo, dove verranno proiettati su schermo gigante alcuni film – ha evidenziato in conferenza stampa il sindaco Andrea Pierotti – faranno da cornice ad un festival che vuole essere anche una riflessione sul destino dei territori rurali e sul loro rapporto con la globalizzazione. La riscoperta della ruralità e della natura è anche un tema politico forte che vogliamo proporre all’attenzione». «Bioedilizia, immigrazione nei territori rurali, nuove forme di agricoltura portate avanti dai giovani, esodo dai territori rurali e controesodo – ha evidenziato il direttore artistico e ideatore del festival Diego Feduzi – saranno al centro dei dibattiti ma anche dei film ad essi collegati. Quasi tutte le animazioni ed i documentari, provenienti da tutto il mondo, saranno presentati dagli autori: quelli che non potranno essere qui dialogheranno con il pubblico in videoconferenza». Le conferenze si terranno sempre alle 18,30 alla Golena del Furlo (venerdì 21 sul tema “La bioedilizia: dalle Earthships alle case di paglia. Quale futuro per le nostre abitazioni?”, sabato 22 su “L’immigrazione in territorio rurale: come accogliere ed integrare lo straniero” e domenica 23 su Nuove forme di agricoltura per nuove forme di società: come i giovani si riappropriano del loro territorio”), mentre la proiezione dei film sarà venerdì 21 dalle 22 alla Golena del Furlo e sabato 22 e domenica 23 dalle 11 alle 16 al Cinema Conti di Acqualagna e dalle 16 a fine serata su schermo gigante alla Golena del Furlo. Come sottolineato dalla produttrice esecutiva del festival Giorgia Melagrana, al Cinema Conti verrà anche presentata, sabato 22 luglio alle 11, la mostra fotografica “Sulla terra leggeri” di Myrthille Visscher mentre alla Golena saranno proposte anche animazioni per bambini sul riconoscimento delle erbe (domenica 23 alle ore 16), giochi ricreativi, passeggiate nella natura organizzate dalla Riserva naturale “Gola del Furlo”, opere degli hobbisti, concerti. Maggiori info e programma: www.festivalnatururale.it; facebook: CinemaNatuRurale.