Al via il Festival Teatro e Musica organizzato da Laboratori Permanenti

SANSEPOLCRO – Il Festival Teatro e Musica organizzato da Laboratori Permanenti con la direzione artistica di Caterina Casini, in questa quarta edizione conferma la sua collocazione tipicamente estiva negli spazi più rappresentativi e suggestivi di Sansepolcro e si amplia coinvolgendo anche la Comunità di Sestino con due serate; 16 eventi per 13 giornate nel mese di agosto.
Il Comune di Sestino in queste due serate dedicate al Festival ospita la compagnia Laboratori Permanenti con la replica “Le Sedie” e la compagnia Arti & Mestieri di Bruna Braidotti con “Storie di Fiume” accompagnata dalla fisarmonica di Romano Tedesco.

Prosegue la collaborazione con l’Associazione Amici della Musica di Borgo Sansepolcro e Centro Studi Musicale della Valtiberina con il concerto pianistico della promessa Carla Sgoifo, a seguire “Viaggio Intorno a Gioachino Rossini” conferenza-spettacolo di Michele Casini accompagnato dalle giovanissime pianiste Laura Falsetti e Giovanna Mincio.
Torna il Maestro Monaldo Braconi, insieme a Caterina Casini in un concerto per pianoforte e voce recintante; la storia dell’elefantino Babar di Cecile di Brunhoff su musiche di Poulenc, e a seguire musiche di Ravel e Mussorskij. Immagini in proiezione di Alessandro Bacchetta.
Spirito della manifestazione resta l’interazione tra i vari linguaggi musicali e il Teatro, con molte novità e ospiti provenienti da diversi paesi. A cominciare dall’apertura internazionale con i flautisti Mark Sparks, Sergio Pallottelli e il pianista William Braun.
Dopo un lungo percorso formativo iniziato a Berlino utilizzando la maschera come linguaggio non-verbale, la compagnia Teatro Umano (vincitore del Premio Internazionale Lydia Biondi) conclude la Residenza al Teatro alla Misericordia con la prova aperta “Bar Moments”. Artisti giovani e giovanissimi sono impegnati in molteplici discipline; oltre la musica e il teatro ospitiamo l’arte circense con la prova aperta a risultato della Residenza Artistica del giovane Nicolas Fraiseau che si esibisce con il suo palo cinese. La creazione e lo scambio tra le diverse arti si fa più intenso con il gioco di luci e suoni in “Frames” della compagnia blucinQue, con il sostegno di Fondazione Cirko Vertigo.


Fabio Mangolini, attore dalla esperienza internazionale racconta “Santa Libertà”, la storia del sequestro del transatlantico Santa Liberdade, accompagnato da Roberto Manuzzi, musicista che ha fatto parte del gruppo di Francesco Guccini dal 1986 al 2013. Il dialogo tra teatro e musica prosegue con la compagnia NATA, omaggiando la generazione di artisti, poeti, attori degli anni ’70. Si raccontano poi le atmosfere, i colori e i suoni di Parigi con la messa in scena di “L’ultima volta che ho visto Parigi” della compagnia Settimo Cielo con Gloria Sapio e le musiche dal vivo di Andrea Cauduro.
Con grande successo si ripropone l’appuntamento de “La pagina più bella del mondo” dove il pubblico legge le pagine di letteratura più amate e in collaborazione con la Libreria Paci di Città di Castello l’autore Andrea Bocconi presenta il suo nuovo libro “Duelli” edito da Mondadori; mentre “Poco mossi gli altri mari” è il titolo dell’altro libro che presenteremo, di Giovanna Nigi, giornalista free lance e scrittrice umbra.
Il 26 agosto debuttano Caterina Casini e Fabio Mangolini con “Le Sedie” di E. Ionesco, produzione di Laboratori Permanenti, la regia si avvale del già conosciuto regista britannico Giles Smith.
Accanto alla parte artistica, il Comune di Sansepolcro (Commissione Pari Opportunità) e l’Associazione Cultura della Pace aprono l’ingresso a Sansepolcro ai nuovi cittadini con un appuntamento nel giardino del teatro.