A Sansepolcro, Meazzini presenta la sua ultima fatica

SANSEPOLCRO – “Soloemaleaccompagnato” è il titolo del primo lavoro da solista realizzato da Lorenzo Meazzini, giovane cantautore biturgense, e sostenuto dal Comune. L’evento è in programma per domenica, 26 luglio, alle 21, all’interno delle sale della ex-caserma con ingresso gratuito. «Il progetto nasce dall’esigenza di voler uscire di casa, anche solo e male accompagnato, per camminare e muoversi, per cercare quello che serve a vivere – spiega Meazzini – I miei brani parlano di piccole cose di cui mi nutro, di lavatrici che disturbano il sonno, di capelli tagliati e abbandonati sulle mattonelle di un barbiere di provincia, di abitudini e conquiste di gioie. In questo progetto inedito, presento i brani scritti negli ultimi due anni, mettendo in ordine tutto il mio bagaglio musicale che fino ad ora ha contaminato e coltivato la mia formazione musicale. Assieme alla mia chitarra, mi lascio trasportare dalle note e dalle parole ogni volta che mi sento solo e male accompagnato. In questo progetto da solista è la prima volta che porto fuori a spasso i miei brani e lo faccio nello spazio familiare della CasermArcheologica che da alcuni anni sta coltivando e accogliendo le possibili forme dell’arte». Meazzini classe 1991, ha frequentato l’accademia ‘Saint Louis’ di Roma e dal 2010 è docente di chitarra e musica d’insieme, presso la scuola di Musica NovaMusica di Sansepolcro. Il suo interesse per la musica d’autore, lo ha spinto a partecipare fin da subito, a diversi concorsi, vincendo premi nel 2013, mentre nel 2015 un suo brano ha aperto una puntata della rubrica “Inviato Speciale” su Rai Radio 1. Sempre quest’anno ha aperto il concerto a Danilo Vignola, ukulelista e chitarrista eclettico molto conosciuto nel panorama musicale autoriale.