Incidente e45 uscita Selci, auto ribaltata

“Un cane ci ha attraversato la strada”. Appello della donna protagonista dell’incidente di ieri ai padroni dell’animale

CITTÀ DI CASTELLO – Un cane di grossa taglia, un pastore maremmano, improvvisamente sbucato nella carreggiata della superstrada avrebbe provocato l’incidente che si è verificato martedì 11 febbraio, attorno alle 20.30, lungo la E45, direzione nord, a pochi metri dall’uscita di Selci-Lama. La giovane madre alla guida dell’auto e la figlioletta sono uscite praticamente illese dall’auto, ribaltata e distrutta. Il cane è scappato, ma è stato visto dagli altri automobilisti, testimoni dell’incidente, che hanno dato l’allarme.

Tanta la paura vissuta dalla donna, ancora percepibile dal suo racconto: ” Siamo vive per miracolo”, dice al telefono. E lancia un appello, rivolto al proprietario del cane, con molta probabilità scappato da casa. “Se quella sera, L’11 febbraio, il vostro cane è scappato di casa, ditecelo. Andate dalle forze dell’ordine, perché io e mia figlia siamo uscite illese dall’auto, ma la stessa fortuna potrebbe non avere altra gente”.

La donna quella sera stava percorrendo la E45 in direzione Sansepolcro, quando il maremmano, oltrepassando il guard rail, è entrato nella corsia che stava percorrendo. Ha sterzato x evitare l’impatto, ribaltandosi con l’auto. Le foto della vettura parlano da sole: la paura è stato tanta. “Non si è trattato di un animale selvaggio, un cinghiale o un capriolo, ma di un cane, un animale domestico di cui qualcuno ha la responsabilità.” – dice la donna sperando che questo qualcuno si assuma la propria responsabilità e si presenti alle forze dell’ordine.