“Nessun volo dall’alto”: il 53enne deceduto a Pistrino ha avuto un malore e si è accasciato a terra

CITERNA – “Non è caduto dall’alto, né è stato un incidente sul lavoro, purtroppo a spezzare la vita del caposquadra di una squadra tecnica di Treviso, a Pistrino per mettere a punto un macchinario, è stato un malore. Si è accasciato a terra ed morto”: questo è ciò che è realmente accaduto nel primo pomeriggio di oggi all’interno del Prosciuttificio Valtiberino, in via della Libertà a Pistrino, raccontato direttamente dal titolare, Cristiano Ludovici.

“La squadra era stata mandata dall’azienda veneta presso cui avevano acquistato il nuovo macchinario. – spiega Ludovici – Avevano terminato il lavoro all’interno della struttura produttiva e la squadra stava andando via. L’uomo che poi è deceduto aveva già salutato tutti e prima di andar via, forse per ulteriore controllo al macchinario, è tornato indietro ed è stramazzato a terra avendo il malore”

Ad intervenire per primi sono stati alcuni dipendenti dell’azienda che avevano fatto degli appositi corsi salvavita, capendo, però che l’uomo era già deceduto. Nel frattempo, allertati, sono arrivati i soccorritori del 118 che hanno potuto solamente confermare la morte dell’uomo.