Maltrattamenti in famiglia in Sansepolcro: arrestato un 43enne biturgense che, da circa un decennio, costringeva gli anziani genitori a vivere nel terrore.

SANSEPOLCRO – I carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile hanno arrestato in flagranza di reato un 43enne, residente in città, per maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione. L’uomo, dal 2006, si era già reso protagonista di reiterate condotte violente (aggressioni, percorse, lesioni personali e minacce, nonché atti prevaricatori) nei confronti degli anziani genitori, anche loro residenti in Valtiberina, costringendoli a vivere nel terrore. Al culmine dell’ennesima condotta violenta, nella mattinata di domenica 10 dicembre il 43enne si è avventato contro i genitori: «O mi date i soldi o vi ammazzo tutti e due», ha minacciato, strattonandoli e percuotendoli. Sono immediatamente intervenuti i carabinieri, che hanno fatto scattare ai suoi polsi le manette. Maltrattamenti in famiglia e tentata estorsione i delitti contestati. L’arrestato è stato portato nel carcere di Arezzo, dove si trova in attesa dell’udienza di convalida dell’arresto.