Maltempo: disagi lungo la E45. Oltre 30 le segnalazioni alla polizia stradale: gomme squarciate e cerchi danneggiati

CITTA’ DI CASTELLO – Nuovi disagi sulla E 45, nella parte sud del comprensorio altotiberino.

 

Le piogge che hanno caratterizzato i giorni scorsi hanno creato nuovamente una serie di buche nelle due carreggiate. Il tratto interessato è quello appenninico che dallo svincolo di Sansepolcro sud conduce in direzione di Perugia, sopratutto la zona di Promano, Montone e Montecastelli. Una decina di chilometri dove l’automobilista è costretto a eseguire una serie di slalom per non centrare i crateri: la pioggia le ‘riempie’ d’acqua, fino a renderle non bene identificabili dalle persone che si sono messe alla guida. Sono oltre 30 gli automobilisti che hanno segnalato problemi lungo l’arteria alla polizia stradale, coordinata dall’ispettore capo Paolo Ferri: qualcuno che parla di gomme bucate, altri dei cerchi delle ruote danneggiati a causa dei crateri che si sono venuti a creare.

In tanti sono stati costretti a fermarsi o a uscire per cercare un meccanico o un gommista. Le condizioni della E45, però, hanno agevolato almeno due incidenti, dove le auto sono letteralmente scivolate sopra l’asfalto bagnato, andandosi poi a schiantare contro i guard rail o i muretti di divisione del traffico. Fortunatamente in entrambi i casi non ci son stati feriti.
Non è certamente la prima volta che accadono episodi del genere: basta un minimo di condizioni meteorologiche avverse per trasformare la sede stradale della E 45 in una vera e propria groviera.
Dalle prime ore di sabato il presidio operativo del Comune tifernate ha provveduto al monitoraggio dei corsi d’acqua del territorio comunale e del territorio limitrofo al fine di seguire minuto per minuto l’evolversi dell’emergenza. Tale attività si è protratta fino all’una di notte, fino a quando l’ondata di piena del Tevere che ha sfiorato il livello “rosso” di allerta ha iniziato lentamente a diminuire. Oltre al controllo di fiumi e torrenti si è registrato l’impegno delle squadre operative Comunali nel far fronte in maniera puntuale alle varie chiamate di intervento che arrivavano al presidio operativo per allagamenti o dissesti stradali. Gli interventi sulla viabilità si sono protratti fino alle 13 di oggi. Il sindaco, Luciano Bacchetta; gli assessore Luca Secondi e Luciana Bassini, unitamente al Responsabile della Protezione Civile Comunale, Franco Nocchi e al vice comandante del corpo di polizia municipale Graziano Fiorucci con gli agenti hanno seguito l’evolversi della situazione. Durante la crisi erano stati preallertati anche i gruppi volontari di protezione civile che avevano dato ampia disponibilità.