Incendio in un casolare si tinge di “giallo”: c’è l’ombra di una vendetta

MONTE SANTA MARIA TIBERINA – Un incendio che si tinge di giallo.

E’ quello che ha danneggiato un casolare a Molinaccio, frazione del comune montesco, a due passi dalla Toscana. L’allarme è scattato ieri mattina, quando il proprietario, appena rientrato, ha visto uscire delle fiamme dalla propria abitazione. Sul posto sono immediatamente intervenuti i vigili del fuoco di Perugia, insieme a un equipaggio del distaccamento di Città di Castello. In pochi minuti l’incendio è stato domato.

Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della compagnia tifernate e quelli della locale stazione per cercare di capire l’esatta dinamica di quanto accaduto. Sembrerebbe, infatti, che dietro a questo incendio ci possa essere una vendetta: le fiamme sarebbero partite dall’interno dell’abitazione. Ignoti avrebbero lanciato del liquido infiammabile: un gesto di chiara origine dolosa. Tesi sposata anche dal Messaggero, come si legge nelle colonne del quotidiano romano questa mattina (venerdì 15 marzo).