fbpx

Guidava sotto l’effetto dell’alcool: patente ritirata ad una giovane donna

CITTÀ DI CASTELLO – Prosegue l’attività di controllo per i Carabinieri della Compagnia di Città di Castello, attivi come sempre su più fronti nella prevenzione e repressione dei reati in genere, oltreché nei controlli in materia di rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus.

Nella serata di ieri, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia hanno denunciato in stato di libertà una trentanovenne italiana per il reato di guida sotto l’influenza di sostanze alcoliche. I militari operanti mentre transitavano nell’abitato di Città di Castello, sono stati attirati dall’andatura irregolare del veicolo che li precedeva.

Tale comportamento alla guida, ha indotto i Carabinieri ad eseguire il controllo per verificare lo stato psicofisico del conducente, che ha dato esito positivo riscontrando un tasso alcolico di quattro volte superiore a quello consentito dalla Legge. Per la donna è quindi scattato il ritiro immediato della patente di guida e la denuncia alla Procura della Repubblica di Perugia.

Sono inoltre proseguiti i controlli in materia di rispetto delle prescrizioni conseguenti all’epidemia da coronavirus durante tutta la settimana, come sempre con particolare rafforzamento nel week end. A fronte di oltre 150 persone e più di 100 mezzi controllati, sono state elevate 3 sanzioni di cui 1 a carico di una persona spostatasi senza giustificazione dal rispettivo comune di residenza e 2 per persone che non rispettavano l’orario del coprifuoco.

Tutte le contestazioni sono state elevate nell’abitato di Trestina dove, alcuni giorni prima, sono stati peraltro sanzionati 6 uomini che nei pressi di un piccolo chiosco, si erano ritrovati per consumare delle bevande creando un assembramento.