fbpx

Fermato per un controllo, i carabinieri gli trovano a casa altro stupefacente. Denunciato per detenzione a fini di spaccio.

CITTÀ DI CASTELLO – Prosegue l’attività di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Città di Castello, volta a perseguire delitti particolarmente invasivi della sfera privata quali quelli contro il patrimonio, ma anche quelli relativi all’uso ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti, sempre più spesso direttamente connessi ai primi.

In tale contesto, la scorsa notte, i Carabinieri dell’Aliquota Operativa del NORM, hanno denunciato in stato di libertà un 23enne del posto, trovato in possesso di sostanza stupefacente detenuta ai fini di spaccio. L’uomo, già ben conosciuto dalle forze dell’ordine, a dispetto della giovane età, è stato notato aggirarsi durante la tarda serata di ieri nel centro tifernate, mentre era assieme ad un amico. Sottoposto a controllo, è stato trovato in possesso di una modica quantità di stupefacente del tipo marijuana.

I Carabinieri hanno voluto tuttavia approfondire bene l’accertamento, sottoponendo a perquisizione anche il domicilio del giovane, ove sono stati trovati e sequestrati in tutto circa 30 grammi di stupefacente tra marijuana ed hashish. Al termine delle operazioni, il 23enne è stato quindi denunciato in stato di libertà per l’ipotesi di reato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio, reato che anche nella fattispecie più lieve, prevede una pena fino a 4 anni di reclusione ed oltre 10.000 € di multa.