Escursione finisce in tragedia. Mamma umbertidese morta in montagna

BOLZANO – Un’escursione finita in tragedia ieri martedì 23 giugno, lungo i sentieri che portano al lago di Grießbach, per Elisa Montanucci, donna 40enne, originaria di Umbertide, ma residente da tempo a Casale del Sile in provincia di Treviso.

La donna si trovava assieme al marito ed ai due figli, con i quali aveva iniziato l’escursione al lago di Grießbach, in alta quota, escursione che avrebbe continuato allontanandosi in solitaria, quando l’uomi ed i figli si erano fermati perché questi ultimi erano stanchi.

In serata, non essendo ancora tornata né essendo stata vista arrivare al lago, è stato lanciato l’allarme dal marito, che ha allertato i soccorsi che hanno fatto scattare le ricerche sia via terra che tramite un elicottero dell’Aiut Alpines Dolomites.

In serata la tragica scoperta dei soccorritori, secondo una prima ricostruzione la donna sarebbe scivolata e precipita dal sentiero. A nulla sono valsi i tentativi dei soccorritori.