Crollo diga di Montedoglio: assolti Cola e Zurli

AREZZO – Sono stati assolti Stefano Cola, direttore dei lavori della diga e Diego Zurli, ex direttore dell’Ente irriguo umbro toscano, per il crollo alla diga di Montedoglio . La sentenza è stata pronunciata nel tribunale di Arezzo dal giudice Giulia Soldini, che ha prosciolto i due dirigenti dai reati: per Cola perché «il fatto non costituisce reato», mentre per Zurli perché «il fatto non sussiste». Per i due imputati il pm Luigi Niccacci aveva chiesto pene rispettivamente di 16 e 8 mesi. A loro veniva contestato di aver sottovalutato una crepa che si era aperta nel cemento armato anni prima ma di cui era stata ordinata una semplice stuccatura. Come responsabile civile è stato citato anche l’ente irriguo.  La vicenda e’ quella relativa al disastro del 29 dicembre 2010 quando a Montedoglio nella diga situata in Valtiberina vennero giu’ i conci che sul lato sostengono l’impianto e da li’ l’acqua dell’invaso si riverso’ nel Tevere provocandone la piena.