Città di Castello: pregiudicato evade dai domiciliari e passeggia con un coltello serramanico, arrestato dai carabinieri

CITTA’ DI CASTELLO – Pregiudicato evade dai domiciliari e passeggia per la città con in tasca un coltello a serramanico: fermato e arrestato dai carabinieri tifernati. A finire nei guai un quarantaquatrenne tunisino che doveva trovarsi agli arresti domiciliari, per alcuni reati legati allo spaccio di droga, è stato invece sorpreso in giro per le vie del centro storico della città con in tasca un coltello a serramanico di genere proibito. I carabinieri in servizio di pattuglia ieri mattina, sabato 15 agosto, lo hanno notato subito. Lo straniero, appena si è accorto che i militari lo stavano seguendo, è scappato imboccando a piedi alcuni vicoli. I carabinieri (coordinati dal luogotenente Fabrizio Capalti) lo hanno subito rintracciato e fermato, dopo un breve inseguimento. Il tunisino è stato sottoposto a perquisizione personale: durante l’ispezione è saltato fuori dalla tasca dei pantaloni un coltello a serramanico di genere proibito che è stato immediatamente sequestrato. Il tunisino, che annovera diversi precedenti penali, è stato arrestato e posto nuovamente ai domiciliari.