fbpx

Blocco di cemento si stacca dalla galleria e piomba su un auto. Tragedia sfiorata sull’e45

PIEVE SANTO STEFANO – Una vera e propria tragedia sfiorata grazie alla freddezza della donna alla guida della propria auto, quella che stava per consumarsi ieri pomeriggio all’altezza di Pieve Santo Stefano, quando un blocco di cemento si è distaccato dalla volta di una galleria dell’E45 colpendo la vettura.

A bordo quattro persone provenienti dal Veneto in direzione Assisi, due donne e due bambini, si sono viste dapprima centrare dal blocco di inerte sul cofano e poi di rimbalzo sul parabrezza lesionandolo, ma senza fortunatamente romperlo e colpire nessuno degli occupanti.  

Un vero e proprio miracolo che fortunatamente ha visto la collisione del blocco sul cofano, e la grande freddezza alla guida della donna, che nonostante l’accaduto è riuscita a mantenere i nervi saldi ed il controllo dell’auto, hanno permesso che la vicenda non si trasformasse in tragedia. Subito dopo l’accaduto sono stati avvertiti gli uomini dell’Arma dei Carabinieri di Sansepolcro, che hanno raggiunto l’auto, scortandola fino ad una carrozzeria della zona e sincerandosi delle condizioni degli occupanti.

Sul posto sono arrivati anche i tecnici di Anas, e non si esclude la temporanea chiusura della carreggiata sud per un controllo accurato dello stato della galleria. Lo stato di manutenzione dell’arteria viaria è da tempo al centro dell’attenzione, con le polemiche dei continui cantieri, il crollo della piazzola di servizio nei pressi di Pieve Santo Stefano, fino alla chiusura ed il sequestro dei viadotti fra Valsavignone ed il confine regionale con l’Emilia-Romagna per le condizioni di degrado dei viadotti, Tevere IV, in testa.