fbpx
Carabinieri Città di Castello

Auto di lusso rubata: Carabinieri denunciano per ricettazione un 39enne proprietario di una concessionaria nel tifernate

CITTÀ DI CASTELLO – Al termine di una scrupolosa e articolata attività investigativa i Carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Città di Castello, hanno deferito in stato di libertà per l’ipotesi di reato di ricettazione alla Procura della Repubblica di Perugia, un trentanovenne nato e residente in Umbria.

L’uomo, titolare di una concessionaria di autovetture nell’area tifernate, è stato trovato in possesso di un’autovettura di lusso che presentava dei documenti di circolazione portoghesi. I successivi e accurati accertamenti svolti sia sulla vettura che sui documenti di immatricolazione, hanno permesso di verificare che la stessa presentava delle modifiche sia sulla centralina che sul numero di telaio, quest’ultimo poi risultato contraffatto.

In effetti l’automobile sarebbe stata rubata nello scorso maggio nella provincia di Napoli; era stata modificata la centralina elettronica, alterato come detto il telaio e falsificato i documenti di circolazione facendola passare come proveniente dall’estero. Al termine degli accertamenti la macchina di lusso, dal valore di circa 70 mila euro, è stata restituita, con grande soddisfazione, al legittimo proprietario.