Arrestato un diciannovenne per minaccia, tentata estorsione e detenzione stupefacenti

SANSEPOLCRO – E’ stato arrestato per minaccia, tentata estorsione e detenzione di stupefacenti. A finire nei guai un diciannovenne albanese di Sansepolcro, che è stato fermato dai carabinieri del Nucleo operativo. Il giovane aveva ceduto della cocaina a un trentottenne di Sansepolcro e pregiudicato, ricevendo in pegno un orologio in mancanza di soldi. Nei giorni successivi, non avendo ricevuto la somma di denaro pattuita durante la cessione dello stupefacente, con minacce, richiedeva che fosse saldato il debito, pretendendo un compenso molto più alto di quello dovuto, aggiungendo euro 50 per ogni giorno di ritardo. Nel corso della successiva perquisizione domiciliare operata dai carabinieri, è stato trovato in suo possesso ulteriore sostanza stupefacente del tipo cocaina, occultata all’interno della propria autovettura. Da qui le manette.