Ancora allarme per i bocconi killer: salvato in extremis un cane di due anni

CITTA’ DI CASTELLO – Ha mangiato una salsiccia di carne di vitello mischiata a metaldeide, un veleno utilizzato in genere contro le lumache: ancora un episodio di esche avvelenate. Questa volta il ritrovamento di un boccone killer è avvenuto nella zona di Bonsciano e lo raccontano direttamente lo staff dell’Ambulatorio Veterinario Trestina che ha salvato il cane.

«Ieri sera intorno alle 19,30 – hanno detto al telefono – ci hanno portato un cane, un meticcio di maremmano di circa 30 chili di due anni, che aveva mangiato una esca realizzata con salsiccia, carne di vitello e metaldeide. Nelle prossime ore andremo a denunciare questo drammatico evento alla Asl. Il cane, che vive libero intorno a casa, era scappato: il padrone lo ha visto tornare a casa dopo diverse ore e subito si è accorto che l’animale stava male, così è corso da noi. In ambulatorio abbiamo subito sottoposto il cane a una lavanda gastrica: l’animale dopo una nottataccia adesso sta benone, fortunatamente».

Dopo l’intervento c’è stata la denuncia pubblica sui vari social network e l’allarme.