Vino, vin santo, produzioni tipiche, sigaro e… arte: torna “Sapori diVini”

SANSEPOLCRO – Dopo la prima edizione del 2017 torna nella città di Piero delle Francesca “Sapori diVini”, una manifestazione incentrata sul vino e i prodotti tipici che ha come intento principale quello di valorizzare le tante specificità del territorio valtiberino. Sansepolcro, città che ha cresciuto nel suo grembo geni dell’arte e della cultura come Piero della Francesca, Luca Pacioli, Raffaellino del Colle e Santi di Tito, è stata un importante centro umanistico dell’Italia del Quattrocento, oltre che un crocevia di scambio per artisti, imprenditori e commercianti. Proprio a partire da tale glorioso passato, dalla ricchezza delle sue tradizioni, queste due giornate intendono esaltare le eccellenze di questa terra attraverso una diretta interazione tra i prodotti eno-gastronomici e le risorse storiche, artistiche ed architettoniche che più si identificano con questo territorio.
Per raggiungere questo importante obiettivo quest’anno l’amministrazione comunale ha deciso di investire su questo appuntamento facendolo crescere rispetto alla scorsa edizione: non a caso per quest’anno non saranno presenti soltanto vini in rappresentanza delle cantine, ma i produttori stessi. Ad oggi sono già 47 le aziende vitivinicole che hanno aderito e che il terzo fine settimana di maggio si disporranno sotto il loggiato di Palazzo delle Laudi e nella zona adiacente. A coordinare le degustazioni saranno i sommelier dell’Ais di Arezzo e Città di Castello.
L’epicentro dell’iniziativa sarà proprio tra via Matteotti e piazza Garibaldi (davanti a Palazzo delle Laudi, sede del Comune biturgense), mentre piazza Torre di Berta ospiterà la musica, la danza e gli artisti del concorso di pittura estemporanea che si terrà domenica 20 maggio. Il ricongiungimento tra piazza Torre di Berta e palazzo delle Laudi sarà garantito dagli stand gastronomici della Strada dei Sapori, Campagna Amica ed altri produttori locali.

Vin Santo e Lombetto Sottolio
Sulla falsariga dell’anno scorso, è stato riconfermato il «Concorso sul Vin Santo Amatoriale» che si svolgerà il pomeriggio di sabato 19 maggio: alla competizione potranno partecipare tutti i produttori amatoriali. La partecipazione è assolutamente gratuita e per i primi tre classificati sono previsti tre riconoscimenti ufficiali che saranno conferiti dall’Associazione Italiana Sommelier e dal Comune di Sansepolcro. A differenza della prima edizione quest’anno potranno partecipare alla selezione anche i produttori ti tutta la provincia di Arezzo e dell’Alto Tevere Umbro.
Domenica 20 sarà invece la volta di un altro concorso su un’altra eccellenza valtiberina: quello sul Lombetto Sottolio, un prodotto che negli ultimi anni ha già ottenuto un importante riconoscimento essendo entrato a far parte dei prodotti dell’Arca del Gusto Slow Food. Il Concorso sul Lombetto sarà organizzato con la collaborazione della Condotta Slow Food Valtiberina.

Il sigaro e i suoi abbinamenti
Oltre ai vini e ai prodotti tipici, l’evento sarà corredato di una parte specificamente incentrata sulle degustazioni del sigaro. La Valtiberina è infatti ancora forte la vocazione tabacchicola e il suo tabacco, soprattutto quello nero, rappresenta da sempre un prodotto di qualità. Nel corso della due giorni ci saranno momenti (il sabato sera e la domenica pomeriggio) in cui sarà possibile partecipare a degustazioni guidate di Sigaro Tornabuoni. Tali degustazioni saranno curate e coordinate dalla Compagnia Toscana Sigari.

Il legame con l’arte: il Concorso di Pittura estemporanea
Dato che nella Città di Piero della Francesca non poteva mancare un rimando diretto all’arte, la seconda edizione di Sapori diVini è stata arricchita con un concorso di pittura estemporanea  incentrato sul tema del vino. Tale iniziativa si svolgerà nella giornata di domenica 20 maggio (il ritrovo è alle ore 10:30 sotto le logge di Palazzo delle Laudi) quando gli artisti potranno ricercare la propria fonte d’ispirazione attingendo al patrimonio architettonico e paesaggistico del nostro centro storico. I partecipanti dovranno portare una propria tela che sarà timbrata dal presidente della giuria, il materiale per dipingere e un cavalletto: la tecnica e le dimensioni della tela sono libere. I lavori dovranno essere ultimati entro le ore 18:00 del pomeriggio dopodiché una giuria valuterà ogni tela attribuendo un voto numerico a ciascuna di essa. Per info scrivere al seguente indirizzo email: marconcini.gabriele@comune.sansepolcro.ar.it.

Apertura serale al Museo Civico
A rinsaldare ulteriormente il legame con l’arte che più si identifica con il territorio biturgense sarà anche la straordinaria apertura serale del Museo Civico di sabato 19 maggio alle 21. In occasione di “Amico Museo” sarà possibile partecipare ad una suggestiva visita notturna incentrata sulla Resurrezione e sul suo recente restauro.

Un’intera città in festa, grazie al coinvolgimento dei bar, delle enoteche e dei ristoranti del centro storico
Le degustazioni e gli assaggi non riguarderanno soltanto Via Matteotti e l’area adiacente Palazzo delle Laudi, ma anche i tanti esercizi del centro storico. Come avvenuto lo scorso anno, nella tante attività che aderiranno alla manifestazioni (visibili su un’apposita brochure) si potranno continuare a degustare i vini della provincia di Arezzo e prodotti locali della Valtiberina toscana. La Valtiberina vanta infatti un ricco corredo gastronomico e culinario che, alla stregua di un autentico bene culturale, contribuisce a definire l’identità di questo particolarissimo territorio. Per questo motivo, in un contesto economico globalizzato come quello odierno, può essere decisivo promuovere i nostri prodotti (formaggi, salumi, ortaggi, miele, carni e piatti tipici) ricorrendo al vino e coinvolgendo direttamente i locali del centro storico.