fbpx

Vini Balcani per “Only Wine”

CITTA’ DI CASTELLO – Vitigni antichi, piccole aziende biologiche e biodinamiche, grandi vini spiegati al pubblico da esperti. E’ tutto pronto per l’edizione 2015 di «Only wine», sabato 18 e domenica 19 aprile gli appassionati di vino e gli operatori del settore hanno a disposizione l’occasione di conoscere e degustare una selezione dei migliori vini dei Balcani, provenienti in particolare dalla Bulgaria, dalla Serbia e dalla Romania. E non solo. Perchè sono previste delle quotidiane master class aperte a tutti e condotte da giornalisti del settore e dagli esperti. Le aziende selezionate a rappresentare la Bulgaria saranno le cantine «Neragora», «Borovitza» e «Marian» che producono vino con sistemi biologici e biodinamici. I tre produttori porteranno a in Altotevere vini prodotti dall’antico vitigno Mavrud, che risale addirittura all’epoca dei Traci, dal Gamza, una varietà creata negli anni 50 dall’istituto del vino bulgaro, incrociando il pinot nero e il Mavrud, particolarmente diffusa lungo il Danubio, dal Dimiat, a bacca bianca e dal Rikat, anch’esso a bacca bianca, originario dal Rkatziteli georgiano. La Serbia sarà, invece, rappresentata da altre tre piccole cantine, la cui peculiarità è di produrre vino in maniera artigianale, da vigneti centenari: «Sveti Gral», «Budimir» e «Cokot Winery». In particolare, si potrà degustare il Prokupac, vitigno emblematico del paese. A chiudere la rassegna dei Balcani è la Romania con alcuni selezionati vitigni, quali il Feteasca Neagra, il Bohotin-Coloviu e il Tomaioasa Romaneasca, ben rappresentativi del territorio.