Viadotto Puleto: quattro gli indagati

AREZZO – Sono quattro le persone indagate nell’ambito dell’inchiesta per la chiusura del Viadotto Puleto. Gli avvisi di garanzia sono arrivati a tre funzionari del compartimento Anas di Firenze e ad un capocantoniere.

L’accusare sarebbe di “omessa manutenzione” sul tratto posto sotto sequestro il 16 gennaio per rischio stabilità. Il procuratore capo di Arezzo, Roberto Rossi, ha intenzione di incaricare una nuova perizia, sotto forma di accertamento tecnico irripetibile: così ha notificato gli avvisi ai quattro indagati.

Secondo quando si apprende dal sito di Repubblica.it oggi, venerdì 8 marzo, le parti sono state convocate in Procura per il conferimento dell’incarico agli ingegneri Antonio Turco e Fabio Canè: gli stessi che disposero la chiusura della E45 fra le uscite di Valsavignone e Canili.

Gli avvocati difensori dei quattro potrebbero chiedere l’incidente probatorio: in questo caso le carte passeranno al gip.