Via del Popolo: libera dall’impalcatura a primavera? Arriva l’ordinanza del sindaco

CITTA’ DI CASTELLO – Via del Popolo potrebbe essere liberata dall’impalcatura in primavera.

“Ridurre l’occupazione al suolo del ponteggio installato lungo Via del Popolo così da consentire il recupero di parte della sede stradale e il ripristino delle pregresse condizioni di traffico che permettono il contemporaneo flusso veicolare e pedonale”. Con questa dicitura, mediante un’ordinanza sindacale emanata il 14 marzo, il sindaco ordina al proprietario dell’immobile più noto di via del Popolo, di liberare la strada.

L’installazione del ponteggio, che limita notevolmente il traffico veicolare, impedendo, in contemporanea il transito pedonale, risale a tre anni fa (febbraio 2013) ed era giustificata da “motivi di sicurezza, nonché dall’imprescindibile occorrenza connessa all’esecuzione dei lavori sulla copertura”, si legge sul documento.

Ora, però, quell’impalcatura rischia di creare disagi e, l’amministrazione ritiene doveroso provvedere alla rimozione al fine “di prevenire ed eliminare gravi pericoli che possano minacciare l’incolumità dei cittadini”. Per questo al proprietario dell’immobile,  è stato notificato di ridurre “l’occupazione al suolo” del ponteggio installato lungo Via del Popolo. Il proprietario avrà 15 giorni di tempo dalla data di emissione dell’ordinanza (14 marzo 2016) per notificare al Comando di Polizia Municipale l’istanza di occupazione di suolo pubblico corredata dal progetto di “installazione del nuovo ponteggio”, al Servizio comunale di Protezione Civeil corrispondente tratto di sporto di gronda. Entro un mese dalla data di rilacio dell’autorizzazione di occupazione del suolo pubblico, il proprietario dovrà eseguire l’intervento di “riduzione” dell’area di occupazione del ponteggio.

“In caso di inottemperanza – si legge ancora nel documento – si procederà d’ufficio, a spese del proprietario, senza pregiudizio dell’azione penale”.