Un bosco per la città: i bambini delle elementari pianteranno un piccolo bosco

CITTA’ DI CASTELLO – I bambini delle scuole elementari di San Filippo, di San Pio X e di La Tina pianteranno un “Un Bosco per la città”, abbracciando così il progetto ideato nel 2002 dal professor Mario Pianesi. L’attività didattica iniziata in autunno nelle classi delle tre scuole primarie ha visto una proficua collaborazione sinergica tra i volontari dell’Associazione UPM Un Punto Macrobiotico e gli agenti del Corpo Forestale dello Stato di Città di Castello e di Assisi. Giovedì 16 aprile, alle 10, i bambini delle classi seconde, terze e quarte pianteraano fisicamente gli alberi. Il progetto di piantumazione coinvolge i bambini delle scuole primarie per educarli ad una maggiore consapevolezza sull’importanza degli alberi, sia nella produzione di ossigeno, sia negli equilibri ambientali, degli ecosistemi ed idrogeologici. La particolarità dell’applicazione tifernate, proposta dall’Associazione UPM Un Punto Macrobiotico in collaborazione con il Comune di Città di Castello, con il Corpo Forestale dello Stato, sta nel fatto che, insieme agli alberi, il terreno scelto, nei pressi dello Stadio, in zona “pozzi”, dietro la sede del Corpo Forestale dello Stato e di UmbriaAcque, di proprietà comunale, sarà oggetto di un progetto di Policoltura MA-PI. Anche il sindaco tifernate ha sposato il progetto e sarà lui, assieme ai bambini, a piantare il primo albero. AL progetto collabora anche la Caritas locale, che utilizzerà gli spazi tra gli alberi per consentire a persone indegenti di coltivare ortaggi e verdure seguendo il modello agricolo della Policoltura MA-PI.