Umbertide: via libera del consiglio comunale alla realizzazione del centro socio-occupazionale per disabili

UMBERTIDE – E’ stata inserita nel piano triennale delle opere pubbliche 2016/18 la realizzazione di un centro socio-occupazionale per persone con disabilità e svantaggio sociale. Lo ha affermato il sindaco Marco Locchi nel corso dell’ultima seduta consiliare che ha visto l’approvazione all’unanimità dell’ordine del giorno presentato dal gruppo consiliare Umbertide Cambia che impegna l’amministrazione a realizzare la struttura e a sostenere progetti di inserimento lavorativo dei disabili.
L’ordine del giorno, condiviso da tutti i gruppi consiliari, mira all’inclusione sociale delle persone con disabilità e al riconoscimento di uguali opportunità rispetto agli altri cittadini, partendo dal presupposto che il lavoro è un elemento centrale nella vita di ciascuno per sentirsi realizzato ed avere un’immagine gratificante di sé. Come spiegato dal sindaco Locchi, l’intenzione dell’amministrazione comunale è quella di costruire una nuova struttura pubblica con finalità sociali nella zona della pineta Ranieri, che andrà a sostituire la cosiddetta serra comunale di via Madonna del Moro. Il progetto, già redatto, ha un costo complessivo di 250mila euro, legato alla vendita di alcuni lotti in zona Madonna del Moro, ed è stato inserito nel prossimo piano triennale delle opere pubbliche. Nel frattempo, al fine di non arrecare disagio agli utenti della serra comunale, è stato attivato presso le scuole medie Mavarelli-Pascoli un centro socio-occupazionale, con spazi di inclusione sociale dedicati a laboratori artigianali e di creatività. Inoltre sia sta predisponendo, in accordo tra i servizi sociali, la Cooperativa Asad, l’associazione Agad e le scuole medie, un progetto per l’utilizzo di parte dell’area verde dell’istituto, al fine di proseguire nelle attività lavorative già messe in essere presso la serra comunale.