fbpx

Tanti eventi per la Pasqua in Altotevere

Pasqua e Pasquetta all’insegna dell’arte in Altotevere.
A Città di Castello sia oggi, giorno di Pasqua, che domani, Lunedì dell’Angelo, si potrà visitare il Museo diocesano, il Campanile cilindrico e l’Oratorio di San Crescentino a Morra, aperti al pubblico dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18. Nell’ambito dell’iniziativa “Pasqua in Alto Tevere Umbro II edizione 2015”, in collaborazione con i comuni di Città di Castello, Citerna, Montone e Umbertide è prevista la prima della numerose visite guidate, alle ore 16 di Luned 6 aprile presso il Museo Diocesano.
Ad Umbertide dove saranno aperti, in via del tutto eccezionale,la Rocca e il Museo Santa Croce. Fino a Pasquetta, lunedì 6 aprile, resterà i aperto il Museo Santa Croce, dove si può ammirare pregevoli opere d’arte databili tra il XIII e il XVI secolo, tra cui la preziosa “Deposizione dalla Croce” di Luca Signorelli. Il museo sarà aperto dalle 10,30 alle 13 e dalle 15 alle 17,30. Resterà aperta anche la Rocca – Centro per l’arte contemporanea, che attualmente ospita la prima Biennale internazionale d’arte “Biennart” con circa 70 opere in esposizione tra pitture e sculture di artisti italiani e stranieri. “Biennart” è stata promossa dall’associazione culturale “La via dell’arte” e patrocinata dai Comuni di Umbertide, Montonte, Pietralunga e Modica. Sono infatti tre le location dell’evento (Rocca di Umbertide, Museo San Francesco di Montone e centro espositivo Sant’Agostino di Pietralunga), quattro i Paesi ospiti (Slovacchia, Marocco, Romania e Bielorussia) e 20 le nazioni rappresentate. La mostra resterà aperta fino al 3 maggio.
Per il Lunedì dell’Angelo, come tradizione, riapre la chiesa di San Crescenziano in Pieve de Saddi per la Santa Messa alle 16.
Alle 21, invece, nella chiesa del Cristo Risorto ad Umbertide si svolgerà il Concerto di Pasqua, che vedrà l’incontro di alcune realtà di notevole interesse, l’Ensemble orchestrale giovanile “La scala di seta”, il «Chorus Fractae Ebe Ig» e il «Coro della Maratona», che insieme daranno vita ad una ricca e vivace iniziativa. Sul podio si alterneranno il maestro Bruno Sannai, che condurrà l’ensemble orchestrale nei brani strumentali del concerto, e il maestro Paolo Fiorucci che guiderà insieme orchestra e coro nel Gloria RV589 di Antonio Vivaldi. Le parti soliste saranno affidate alle voci di Milena Josipovic, mezzosoprano, e di Alessandra Benedetti, soprano, mentre l’ensemble sarà affiancato dai professori Gianfranco Contadini, Alessandro Tetragoni, Irene Mambrini, Francesca Menna, Luca Ricci, Federico Peverini e Mirco Taschini.