“Sulle (f)orme di Burri” gli studenti diventano protagonisti dell’arte informale

CITTÀ DI CASTELLO – Un anno, quello che celebra il centenario di Alberto Burri, impegnato per studiare l’artista tifernate a tutto tondo: scoprendo la sua arte, la sua carriera artistica, la storia a lui contemporanea, le vicende che lo hanno consacrato tra i grandi nomi dell’arte del ‘900. Hanno visitato i musei che Burri ha lasciato alla città – dunque anche a loro – hanno toccato con mano le sue tele capendone il significato, hanno portato nel laboratorio di chimica le “ricette” dei famosi Cretti, spingendosi, grazie ai loro insegnanti, la professoressa Raffaella Camicia e il professor Giovanni Rossi, fino in Sicilia, a Gibellina per ammirare il più grande dei Cretti di Burri. Ed oggi, a pochi giorni dalla conclusione del centenario, i ragazzi dei corsi «Grafica e Comunicazione e di Informatica» dell’istituto Franchetti- Salviani sono pronti a far conoscere a tutta la città cosa hanno imparato. L’appuntamento è venerdì 10 marzo al Teatro degli Illuminati, concesso dal Comune che patrocina l’evento dal titolo “Sulle (f)orme di Burri”. Uno spettacolo teatrale interamente ideato, pensato e realizzati dai ragazzi della redazione di Koinervetti.it, con la collaborazione di Enrico Paci, che sarà rappresentato con tre spettacoli la mattina, per i compagni di tutto il comprensorio, alle 9, 10.30 e 12. In serata, alle 21, i ragazzi proporranno lo spettacolo, ad ingresso gratuito, per tutti i tifernati. Orgogliosa questa mattina la dirigente scolastica Valeria Vaccari ha presentato, assieme ai professori Camicia e Rossi, e alla presenza degli assessori alla cultura e alla scuola Michele Bettarelli e Mauro Alcherigi, il lavoro che ha coinvolto “con grande entusiasmo oltre 60 alunni”. “Si tratta di uno spettacolo multimediale – ha sottolineato la professoressa Vaccari – dove ogni ragazzo ha avuto la possibilità di esprimersi seguendo le proprie abilità: c’è chi ha scritto i testi, chi ha scelto le immagini, chi le luci, c’è poi chi recita, chi canta o danza, tutto seguendo l’impronta di Burri”. “Un iniziativa importante”: così l’ha definita Bettarelli annunciando altri eventi che concluderanno il centenario. Soddisfatto anche l’assessore Alcherigi per l’impegno delle giovani generazioni fortemente coinvolte nel corso dell’anno dedicato a Burri. L’auspicio degli assessori è che, “concluso il centenario, l’attenzione per l’artista tifernate non si spenga”.

Ecco la fotogalery della presentazione: