Sr 257 Apecchiese, iniziati i lavori di manutenzione straordinaria da Belvedere

CITTÀ DI CASTELLO – Nella giornata di ieri (lunedì 20 maggio) sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria sulla Sr 257 Apecchiese e precisamente dal tratto in zona Belvedere.

Tali interventi, che si protrarranno fino a giugno, riguardano il ripristino e adeguamento dei piani viabili a tratti saltuari, dal km 2+600 al km 19+935 per complessivi metri lineari 6.715, per una spesa di 500 mila euro, di cui 300 mila finanziati da ANAS e i rimanenti 200 mila dalla Regione Umbria.
L’annuncio della manutenzione di questa importante via di comunicazione altotiberina era stato dato dal Presidente della Provincia insieme a dirigenti dell’ente e tecnici del comprensorio.

Questi lavori sono rivolti a ricostituire le condizioni di funzionalità della strada, a migliorare le caratteristiche della piattaforma stradale, con aumento della sicurezza della circolazione rispetto all’attuale situazione ammalorata, mediante l’uso di materiali di migliori caratteristiche e l’esecuzione di specifiche lavorazioni.

L’intervento prevede il risanamento del sottofondo stradale, l’esecuzione del manto di usura tramite conglomerato bituminoso tipo “tappetino” e l’esecuzione della segnaletica orizzontale sui tratti ripristinati.
La necessità di intervenire si è resa necessaria a seguito di eventi meteorologici avversi che hanno creato e accentuato alcune problematiche già evidenti, ma che sono diventate particolarmente critiche per la mole di utenza che la strada deve sostenere in quanto ad aggravare la situazione, lungo la SS 73 bis di “Bocca Trabaria”, asse primario di collegamento Umbria – Marche, si è verificato ultimamente un dissesto di versante che interessa questo tratto di strada in prossimità del km. 16+550, con conseguente chiusura della strada e dirottamento del traffico leggero e soprattutto pesante sulla SR 257 “Apecchiese” che si estende sul territorio di competenza del Comprensorio n°1 di Trestina per quasi 18 Km complessivi, ricadenti interamente nel comune di Città di Castello.